Intossicati in tre dal monossido di carbonio, salvati dalla figlia

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
L'intervento dei vigili del fuoco per liberare l'agricoltore a Sandrigo

Poco prima delle 13 i vigili del fuoco sono intervenuti in via Risorgimento a Rosà per una famiglia di tre persone che era rimasta intossicata da monossido di carbonio. L’allarme è stato dato dalla figlia maggiore che, rincasando e non avendo avuto risposta, ha dato l’allarme.

La giovane donna è entrata nell’abitazione forzando una porta e rinvenendo i familiari ancora a letto. I vigili del fuoco hanno collaborato con il personale del Suem 118 nel portare fuori le persone: madre e padre di 52 anni e il figlio di 21, che sono stati subito trasferiti in ospedale.

I pompieri stanno verificando le cause che hanno prodotto il monossido, da ricercare molto probabilmente nel malfunzionamento dello scarico dei fumi.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!