Spaccio vicino alle scuole, ragazzi in fila per la droga. Nei guai due pusher

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Gli strumenti rinvenuti dagli agenti della polizia locale Nordest Vicentino
In fila, cercando di non dare troppo nell’occhio, in attesa di ricevere la propria dose. E’ la scena che si sono trovati davanti giovedì scorso due agenti della polizia locale del consorzio Nordest Vicentino, nel parcheggio dell’istituto Ceccato di Thiene. Dopo aver avuto alcune segnalazioni, i vigili da giorni stavano controllando alcune zone tra la stazione delle corriere e alcune scuole su indicazione del Comune. E, alla fine, hanno trovato la fonte dell’approvvigionamento di droga: due giovani che sono stati arrestati e processati ieri.
Il primo allarme su un’attività di spaccio era scattato sabato scorso, quando verso sera nel cortile della scuola media Ferrarin si era formato un gruppo di tre ragazzi, appena maggiorenni, ammoniti dai vigili a non andare più lì. Il controllo ha permesso di recuperare un bilancino di precisione nascosto sotto un tombino, ma non la droga. Qualche giorno dopo, prendendo in considerazione il monito della polizia locale, i ragazzi hanno cambiato (seppur di poco) luogo, piazzandosi nel parcheggio del Ceccato in via Vanzetti. Siamo a giovedì, grazie alla piena collaborazione della scuola, due agenti posizionati al secondo piano dell’edificio hanno potuto vedere e registrare i movimenti sospetti. Intorno alle 15.45 si era formato un gruppo di ragazzi a ridosso del padiglione fieristico  che attendeva la droga prelevata da uno degli spacciatori da un bidone dell’immondizia. La distribuzione delle dosi è avventa in modo ordinato, tutti in fila come se si trattasse di uno scambio commerciale in un negozio. E, dopo aver portato a termine l’acquisto, i ragazzi  hanno nascosto prontamente la dose (chi nelle parti intime, chi nelle scarpe) e si sono allontanati a piedi o in bicicletta. A quel punto sono intervenuti gli agenti della polizia locale che hanno bloccato i due spacciatori e alcuni clienti, oltre a sequestrare quasi 22 grammi di hashish, un bilancino elettronico di precisione, un coltellino per il taglio della sostanza e 300 euro.
E’ stato fermato George Taylor, 26enne di nazionalità ghanese, più volte balzato agli onori della cronaca per vari arresti, dei quali il più eclatante l’aggressione a bastonate a dei clienti di un kebab di Thiene nel febbraio di tre anni fa. A carico del ghanese pende anche un ordine di espulsione dal territorio nazionale emesso dalla questura di Vicenza, quindi verrà espatriato. Ieri in tribunale ha patteggiato un anno e mezzo di carcere. Nei guai anche Rudy Sulati, 19 anni appena compiuti, residente a Thiene, uno dei ragazzi controllato il sabato precedente nel cortile della scuola media Ferrarin di Thiene, che ha patteggiato 10 mesi 20 giorni e 1200 euro di multa.
Ascolta il Radiogiornale di oggi!