Tempo di ciliegie: la “regina” di Marostica in passerella. Weekend all’insegna di feste e mercati

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Tre giorni di festa a Marostica per celebrare il frutto rosso

Domenica si potrà degustare la vera ciliegia di Marostica Igp. La macchina organizzativa è pronta, grazie al lavoro di Coldiretti in sinergia con il Comune di Marostica e le associazioni del territorio. La “regina rossa” salirà sulla passerella del castello inferiore domenica, ma i festeggiamenti cominciano questa sera con la consueta cena di gala dal tema “La ciliegia di Marostica Igp incontra l’asparago di Bassano Dop”. E, come ogni anno, anche in questa occasione si preannuncia una vera e propria festa, fatta di gusto e folclore, ma anche tanto divertimento, che farà accorrere curiosi ed appassionati del prelibato frutto rosso non soltanto dal Vicentino, ma anche dalle province vicine.

“Non si tratta di una sagra di paese – commentano il presidente provinciale di Coldiretti Vicenza Martino Cerantola ed il direttore Roberto Palù – bensì di un evento di classe, che celebra i migliori frutti, a testimonianza dell’impegno che i produttori ogni giorno mettono nella realizzazione delle migliori ciliegie. Un vero e proprio evento, quindi, che esalta un prodotto tipico del territorio, con il suo colore, il rosso, che è anche sinonimo dell’amore per la terra e della passione che i nostri agricoltori dedicano nel proprio mestiere”.

La dolce rossa quest’anno sembra di buona qualità, graziata dalla temuta Drosophila suzukii, ma non ancora decollata, per quanto concerne il prezzo, almeno al campo. “La produzione delle ciliegie di Marostica è buona, ma non entusiasmante – spiega il segretario di zona di Coldiretti, Carlo Grandesso – a causa dell’abbassamento delle temperature nella prima parte della primavera. L’arrivo delle belle giornate, però, fa ben sperare. Dal punto di vista sanitario l’annata è ottima e non c’è presenza della Drosophila suzukii, l’insidioso moscerino che negli ultimi anni aveva preso di mira le ciliegie con sensibili danni”. A Marostica le precoci sono state raccolte, mentre tra un paio di settimane sarà la volta delle durone, caratteristiche della zona collinare. I prezzi del prodotto in campo oscillano intorno ai 2-2,50 euro al chilogrammo e nella zona risultano certificati Igp oltre cento produttori, mentre un numero analogo produce senza certificazione o per le ridotte dimensioni aziendali o per l’esigenza di contenere i costi.

“Attenzione ai prodotti che provengono dall’estero. Sono molte, infatti, le ciliegie che si trovano da tempo in vendita e provengono da altri paesi – concludono Cerantola e Palù – dove, in particolare, i trattamenti effettuati sono più aggressivi, per mantenere il prodotto sano e di bell’aspetto più a lungo”.

Proseguendo con il programma dei festeggiamenti, domani sera sarà la volta de “La notte rossa”, una serata dedicata al colore dell’amore, in cui si alterneranno eventi di intrattenimento, tra i quali i Vessilliferi della Partita a Scacchi che si sono esibiti ad Expo Milano, e balli e musica in tutto il centro storico. La giornata clou sarà domenica, interamente dedicata alla ciliegia ed ai prodotti tipici del territorio, con la presenza del mercato agricolo di Campagna Amica e dei produttori del Consorzio di tutela della ciliegia Igp di Marostica. Alle 11 ci sarà l’attesa premiazione del concorso dedicato alla ciliegia di Marostica Igp, mentre nel pomeriggio si riprende con l’animazione in costume nel Castello inferiore e lo spettacolo dei Vessilliferi della Partita a Scacchi.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!