Temporali in montagna e afa sulla costa: il Veneto si spacca in due. Ecco le previsioni Arpav

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Da oggi a tutto il week end, il Veneto sarà interessato da condizioni climatiche particolari: da un lato la possibilità di forti temporali, soprattutto nelle aree montane, dall’altro l’afa, che si farà sentire principalmente nella zona costiera.

Sulla base delle previsioni emesse dall’Arpav, il Centro funzionale decentrato della protezione civile regionale ha quindi emesso lo stato di attenzione per criticità idrogeologica in alcune aree e la dichiarazione di stato di allarme climatico per disagio fisico nella zona costiera. Il primo è valido dalle 14 di oggi alle 8 di sabato 22 luglio e riguarda i bacini Alto Piave, Piave Pedemontano, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone e Adige-Garda-Monti Lessini. Il secondo, a causa dell’afa sulla costa, è emesso da oggi a tutta domenica 23 luglio.

Di conseguenza, l’assessorato alla sanità ha fatto scattare le previsioni del piano regionale per il caldo, che prevede particolari attenzioni del sistema sanitario per i problemi che potrebbero derivare alle persone appartenenti alle categorie a rischio, come cardiopatici, anziani, portatori di patologie respiratorie.

Le previsioni meteo dell’Arpav fino a domenica prevedono che il Veneto resterà in posizione intermedia tra l’alta pressione subtropicale africana e una bassa pressione con nucleo sulla Gran Bretagna, da lunedì la depressione avrà la meglio sull’anticiclone; le temperature saranno sopra la media in modo anche sensibile, il caldo a tratti sarà attenuato da alcuni temporali più probabilmente sui monti.

Fino a metà giornata di venerdì 21 in Veneto il cielo sarà poco o parzialmente nuvoloso; dal pomeriggio alternanza di nuvolosità variabile e schiarite, gli annuvolamenti saranno più consistenti su rilievi e zone limitrofe. Le precipitazioni fino a metà giornata saranno assenti, dal pomeriggio la probabilità di precipitazioni varierà da medio-alta (50-75%) a bassa (5-25%) andando dai monti alla costa; rovesci e temporali interesseranno i monti diffusamente e la pianura in modo da sparso sulle zone nord-occidentali a locale sulle zone sud-orientali. Le temperature sulla pianura sono previste in aumento leggero o moderato rispetto a giovedì, sui monti senza variazioni di rilievo eccetto leggero calo dei valori diurni alle quote più alte; valori sopra la media moderatamente o sensibilmente

Sabato 22 il cielo generalmente sereno o poco nuvoloso, su rilievi e zone limitrofe a tratti parzialmente nuvoloso o nuvoloso nel pomeriggio. Le precipitazioni saranno assenti in pianura, mentre in montagna la probabilità sarà bassa (5-25%) per qualche piovasco o rovescio nel pomeriggio. Le temperature rispetto a venerdì saranno in lieve aumento, eccetto stazionarietà dei valori notturni in pianura.

La tendenza per domenica 23 vede il cielo in prevalenza sereno o poco nuvoloso, tra il pomeriggio e la sera a tratti parzialmente nuvoloso o nuvoloso con locali rovesci o temporali più probabili sui monti. Temperature un po’ più alte di sabato. Lunedì 24 prevista invece un’alternanza di nuvole e schiarite con rovesci e temporali più probabilmente dal pomeriggio. Temperature in calo rispetto a domenica.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!