Tre infortuni in un giorno sulle Piccole Dolomiti

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
E’ stato un weekend di infortuni sulle montagne vicentine, quello appena trascorso.
Tre infatti gli incidenti che hanno richisto l’intervento del soccorso alpino sulle Piccole Dolomiti.
Alle 11 il responsabile degli impianti di Monte Falcone a Recoaro Mille ha contattato i volontari di Recoaro – Valdagno per un’escursionista 52enne, P.D.M. di Molvena, che era scivolata. La donna, dopo essere salita con la seggiovia stava tornando a valle lungo il sentiero quando ha messo male il piede. Avvertito il 118, una squadra è risalita con l’impianto e ha raggiunto l’infortunata, 500 metri più sotto. Dopo averla imbarellata, i cinque soccorritori l’hanno trasportata in salita fino alla seggiovia per poi ridiscendere e accompagnarla all’ospedale di Valdagno con una possibile frattura alla caviglia.
Gli altri due interventi invece hanno avuto come teatro il Monte Pasubio e il soccorso alpino di Schio. Nella prima, su richiesta del 118, verso le 17 una squadra si è portata in supporto dell’eliambulanza a Bocchetta Campiglia, dove un uomo colto da malore è stato accompagnato in macchina dalla Strada degli Scarubbi, in Pasubio. Imbarcato sull’elicottero di Trento, R.P., 68 anni, di Vicenza, è stato trasportato all’ospedale di Trento per le verifiche del caso. Un’ora dopo, i soccorritori erano di nuovo allertati per una escursionista che sulla Strada delle Gallerie si era infortunata. L’incidente è avvenuto all’altezza della 19esima galleria: i soccorritori sono saliti a piedi e hanno raggiunto la donna, che si era procurata un trauma alla caviglia. S.S., 60 anni, di Padova, è stata stabilizzata, caricata in barella e condotta a valle. La squadra ha poi portato direttamente l’infortunata al pronto soccorso di Santorso.
Ascolta il Radiogiornale di oggi!