“Vicenza, tutta un’altra storia”, alla scoperta il volto noir della città palladiana

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Storie di nobili che diventano banditi, di famigerati sicari e di oscure prigioni: c’è tutto questo nel tour “Vicenza Criminale”, previsto per mercoledì 23 agosto, con partenza da piazza Duomo, all’interno del ciclo di visite guidate estive “Vicenza, tutta un’altra storia”, organizzato dall’Associazione guide turistiche autorizzate in collaborazione con l’assessorato alla crescita del Comune di Vicenza.

L’iniziativa è inserita nell’ambito della rassegna “L’estate a Vicenza 2017” promossa dall’assessorato alla crescita. L’itinerario attraversa il centro storico muovendosi sulle tracce di fuorilegge e scene del crimine, con un’attenzione particolare per gli episodi avvenuti tra Cinque e Seicento, negli anni di Palladio e Scamozzi.

Ci sono vendette efferate e carcerati che fuggono sui tetti della città, feste popolari che finiscono in un bagno di sangue e interminabili faide familiari. E sul banco degli imputati finiscono quasi sempre le grandi famiglie dell’aristocrazia – i Porto, i Capra, i Trissino, i Valmarana – con il loro seguito di bravi e bravacci.

Ne esce un ritratto per certi versi inedito della Vicenza palladiana e delle tensioni politiche e sociali che hanno segnato i secoli più importanti della storia della città.

Il ritrovo è fissato alle 20.30 in piazza Duomo, davanti al palazzo delle Opere Sociali, e il percorso durerà 1 ora e 45 minuti circa.

La partecipazione è a contributo libero.

Per motivi organizzativi è richiesta la prenotazione scrivendo a vicenzatourguide@gmail.com  oppure chiamando al 333 598 8806.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!