Gira con l’auto sotto sequestro: denuncia e multa di quasi 4000 euro per un 58enne

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Un'immagine d'archivio di un controllo stradale

Aveva l’auto, ma non poteva usarla perché sottoposta a sequestro. Tolti i sigilli, un iraniano di 58 anni ha voluto lo stesso mettersi alla guida di una Renault Scenic probabilmente sperando di non incappare in nessun controllo stradale. Invece, ieri all’altezza di Longare è stato fermato dai carabinieri che, come in ogni verifica, gli hanno chiesto i documenti. Poco ci hanno messo i militari dell’Arma, analizzando patente e libretto, a capire che l’auto guidata dall’iraniano era sotto sequestro amministrativo.

L’auto era stata posta sotto sequestro nel luglio dell’anno scorso dalla polizia locale di Venezia per violazioni al codice della strada. La Renaul Scenic, comunque, era stata affidata al proprietario, ma con tanto di sigilli a far ben capire che non poteva essere usata. L’iraniano, residente a Ischia di Castro (in provincia di Viterbo), noncurante del divieto, è stato “beccato” mentre la stava guidando e gli è stata portata via definitivamente.

L’auto ora è sotto sequestro in un deposito. Oltre che ad una denuncia per sottrazione di cose sottoposte a sequestro e violazione di sigilli, il 58enne dovrà pagare una multa da 3.883 euro.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!