Austria dopo l’accordo tedesco sui migranti: “proteggeremo confini sud”

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

La Germania ha evitato la rottura del governo con un accordo sui migranti e intanto l’Austria alza le palizzate. Dopo il compromesso sui migranti che ha salvato il governo della cancelliera Angela Merkel dalla rottura col ministro dell’Interno Seehofer, l’Austria si è detta pronta a “prendere misure per proteggere le sue frontiere”. Se l’accordo sarà convalidato “saremo obbligati ad adottare misure per il bene del popolo austriaco”, ha affermato Vienna, affermando di voler presidiare soprattutto i confini meridionali, con Italia e Slovenia.

L’accordo tedesco prevede che i migranti che hanno già chiesto asilo in altre nazioni dell’Unione europea saranno trattenuti in centri di transito ai confini tedeschi e la Germania negozierà accordi bilaterali per il loro ritorno. L’Austria, che confina a Nord con la Germania, è corsa ai ripari sottolineato che metterà in atto misure simili a quelle tedesche per evitare che lo sbarramento imposto da Berlino si trasformi in un’emergenza sul suo territorio.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!