Scontro Austria-Italia sui migranti: Vienna invia militari al Brennero

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Si alzano i toni tra Italia e Austria sul tema migranti e Vienna mostra i muscoli. Sono già stati portati al Brennero quattro mezzi corazzati Pandur delle Forze armate austriache per bloccare l’eventuale ingresso di migranti. Annunciato inoltre l’impiego di 750 militari, 450 dei quali saranno messi a disposizione da reparti stanziati nella regione del Tirolo, mentre i restanti verrebbero dal comando militare della Carinzia.
“I preparativi per i controlli alla frontiera con l’Italia non sono solo giusti ma anche necessari”. Queste le parole del ministro degli Esteri austriaco, Sebastian Kurz, il quale annuncia che “difenderemo il nostro confine del Brennero se ciò sarà necessario“. Un chiaro messaggio a Bruxelles e a Roma poiché, sottolinea Kurz, “abbiamo accolto più persone di quanto non abbiano fatto gli altri stati europei”.
Non si è fatta attendere la replica della Farnesina, che ha convocato l’ambasciatore austriaco “a seguito delle dichiarazioni di Vienna circa lo schieramento di truppe al Brennero”. A procedere è stato il segretario generale del ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale, l’ambasciatore Elisabetta Belloni, che ha invitato alla Farnesina a Roma René Pollitzer, come si legge in una nota del ministero.
Ascolta il Radiogiornale di oggi!