8 luglio, debutta Silent Firelies: la passeggiata “con le cuffie” nelle luci del tramonto urbano

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Sabato 8 luglio debutta Silent Fireflies, il percorso urbano alla riscoperta delle interazioni fra luce ed emozioni, opera della Piccionaia, che grazie ad un sistema di whisper-radio, condurrà i partecipanti in una conversazione nomade tra Santa Lucia, la Chiesa di Araceli e Parco Querini. É un silent play totalmente inedito (previsto in doppia replica alle 18 e alle 19.30), con partenza dalla Galleria Mirror (Contrà Porta Santa Lucia 16/18): Silent Fireflies è infatti l’ultimo nato in casa Piccionaia all’interno del progetto di narrazione urbana guidato da Carlo Presotto, nonché primo tra i percorsi realizzati finora ad avere per protagonista il tema della luce. Un appuntamento che si inserisce nella programmazione estiva promossa dall’Assessorato alla Crescita del Comune di Vicenza.

Il progetto nasce dal lavoro di un’equipe multidisciplinare capitanata da Carlo Presotto, autore e regista del Centro di Produzione Teatrale vicentino, con il quale hanno collaborato l’attrice e autrice Paola Rossi nonché due architetti, entrambi impegnati sui temi della sostenibilità e della bioarchitettura: Giovanni Traverso, esperto in progetti sperimentali relativi all’uso della luce, alla massimizzazione della luce naturale e all’interazione tra illuminotecnica e ritmi biolologici, e Sophia los, specializzata in un approccio psicologico e antropologico di impostazione sistemica.

Il risultato è una passeggiata nel tramonto, accompagnata da una colonna sonora di racconti, suoni e suggestioni alla ricerca di relazioni tra energia, vita, luce e ombra. Un percorso in tre tappe, dall’ascolto delle trasformazioni della luce nello spazio urbano delle relazioni, passando per lo spazio racchiuso di un volume architettonico – la Chiesa di Araceli – e i mutamenti percettivi che in esso hanno luogo, fino all’esplorazione di Parco Querini, in ascolto del dialogo tra elemento naturale e arte dell’uomo, tra i propri sensi e i propri pensieri ed emozioni.

Realizzato con il sostegno di Gruppo WeDo e in collaborazione con l’Oappc di Vicenza, Silent Fireflies è un’esperienza della durata di circa 75 minuti, pensata per un gruppo di 50 persone. Alla conduzione, lo stesso Presotto che, grazie ad un sistema di whisper-radio, trasformerà la passeggiata in una conversazione nomade e interattiva, attraversata da suggestioni come il tema della luce nel mito, la scoperta del fuoco e dell’ombra animata, l’adattamento dello sguardo alla luce, la paura del buio, l’inquinamento luminoso e l’esperienza del cielo stellato, i ritmi sonno-veglia, la luce-immagine dei led. E una domanda, che riecheggia le parole di Pierpaolo Pasolini nel celebre articolo di “Scritti corsari”: sono davvero scomparse le lucciole?

Il progetto quest’anno si avvale di una tecnologia rinnovata grazie al sostegno della Regione Veneto attraverso il bando “Por Fesr 2014.2020” a favore delle imprese culturali, creative e dello spettacolo. L’itinerario si farà (con l’ombrello) anche in caso di pioggia. Biglietti € 6. La partecipazione è a numero limitato, si consiglia la prenotazione. Info e biglietteria: Teatro Astra,  0444 323725.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!