Di Battista attacca la Lega: “Rispetti la sentenza e restituisca il maltolto”

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Dal Guatemala l’ex parlamentare 5stelle Di Battista lancia un attacco contro la lega. In un’intervista a Otto e Mezzo ha dichiarato: “Deve restituire fino all’ultimo centesimo il maltolto: non c’entra niente il processo politico”. Così Di Battista, in merito al sequestro di 49 milioni di fondi della Lega per la vicenda della truffa legata ai rimborsi elettorali. “Se fossi un militante della Lega gli chiederei di restituirli perché sono soldi dei cittadini. Iniziassero i parlamentari trombati della Lega a restituire l’assegno di fine mandato come ho fatto io. Per me la Lega deve restituire, punto. Perché le sentenze si rispettano perché quei quattrini sono anche miei”, ha aggiunto.

Di Battista poi mostra intesa con la linea del Movimento e con lo stesso leader Di Maio: “Lo dico con maggiore veemenza di Di Maio perché ho un carattere diverso ma siamo in piena sintonia“, aggiunge Alessandro Di Battista.

Replica secca di Salvini: “Robe interne al M5S, se fossi in Guatemala passerei il tempo in maniera più ludica“. Intanto gli avvocati leghisti preparano il ricorso al tribunale del riesame e lavorano a un’ipotesi rateizzazione per la restituzione dei soldi che però viene stoppata da Salvini che ha detto: “Macché rateizzazione, non posso rateizzare quello che non ho”.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!