Obbligo vaccini nelle scuole: Mattarella firma il decreto

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Vaccini (foto d'archivio)
Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha firmato il decreto che reintroduce l’obbligo delle vaccinazioni per la frequenza della scuola. Lo si apprende da fonti ministeriali. Le vaccinazioni che diventeranno obbligatorie nella fascia 0-16 anni e saranno dodici a partire dal prossimo anno scolastico. Le famiglie che non si adegueranno troveranno chiuse le porte di asili nido e materne, per cui l’obbligo vaccinale diventa requisito d’accesso.

Non solo: a partire dalle scuole elementari, in caso di mancata osservanza dell’obbligo, genitori e tutori dovranno pagare multe tra 500 e 7.500 euro. Chi poi continuerà ad ignorare il calendario vaccinale, sarà segnalato dall’azienda sanitaria locale alla Procura della Repubblica presso il tribunale per i minorenni “per gli eventuali adempimenti di competenza”. La tabella di marcia si preannuncia serrata: entro il 10 settembre, infatti, i dirigenti scolastici dovranno chiedere ai genitori la documentazione che comprovi le avvenute vaccinazioni.
Andranno certificati alla scuola anche gli appuntamenti già fissati con la asl, che dal canto suo dovrà garantire la vaccinazione entro la fine dell’anno scolastico. Trascorsi dieci giorni dal termine per la presentazione dei documenti, i presidi allerteranno la Asl, che avvierà l’iter di sanzioni e segnalazioni.
Spetterà sempre alle scuole inserire i minori non vaccinabili per motivi di salute, in classi a immunizzazione totale; i presidi sono chiamati, infine, ad indicare alle asl, entro il 31 ottobre di ogni anno, le classi in cui siano presenti più di due alunni non vaccinati.
Ascolta il Radiogiornale di oggi!