Olimpiadi Invernali 2026: la sindaca Appendino invia una lettera di ‘interesse’ al Coni

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Spiraglio per Torino e le Olimpiadi 2026. Dopo la frattura dei giorni scorsi all’interno del M5S, il sindaco Chiara Appendino ha inviato al Coni la lettera di manifestazione d’interesse per le Olimpiadi e le Paralimpiadi invernali. A comunicarlo è stata la stessa amministrazione cittadina.

Proprio ieri sera nella riunione di maggioranza i consiglieri M5S, compresi i cosiddetti “dissidenti”, sono riusciti a trovare una linea comune per la votazione delle mozioni olimpiche in programma lunedì pomeriggio in consiglio comunale.

Il gruppo pentastellato nel consiglio comunale di Torino, fanno sapere: “appoggia la decisione della sindaca Chiara Appendino”, che ha inviato al Coni una lettera dichiarando la manifestazione d’interesse della città per i Giochi Invernali del 2026. “Nel rispetto delle valutazioni personali dei singoli consiglieri, il gruppo consiliare del M5S Torino sostiene la decisione della Sindaca Appendino con l’obiettivo di procedere compatti sullo studio critico e condiviso di quanto avverrà già da domani. Il Movimento 5 stelle lavorerà con serietà nei prossimi mesi per capire se esistano i presupposti di sostenibilità economica, ambientale e sociale per procedere ad una eventuale candidatura”.

Pochi giorni fa la sindaca aveva sottolineato che: “gli interventi saranno innanzitutto di riqualificazione e di recupero dell’esistente, con importanti risparmi economici e ambientali”. “Possiamo dimostrare che, con una buona gestione, gli spazi utilizzati per i giochi potranno diventare un luogo di sport per tutti. Che una residenza olimpica diventerà un luogo di housing sociale, una residenza universitaria o un co-working. Che gli investimenti per l’evento possono guardare a vent’anni e non a venti giorni”.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!