Trump a Roma: colloqui con il Papa, Mattarella e Gentiloni

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Mattinata romana fitta di impegni e incontri ufficiali per il presidente americano Donald Trump, che ha lasciato la residenza dell’ambasciatore statunitense poco dopo le 8 di questa mattina per recarsi in Vaticano dove lo aspettava Papa Francesco.
Dopo l’accoglienza e le strette di mano formali fatte di fronte un pool ristretto di giornalisti, Trump è stato ricevuto nello studio privato di Bergoglio per circa 30 minuti. “E’ per me un grandissimo onore essere qui” ha detto al Papa il Tycoon, che a colloquio terminato ha aggiunto “Non dimenticherò quello che mi ha detto”.
Papa Francesco, tra vari doni, ha regalato a Trump tre libri, uno sulla famiglia, uno sulla gioia del Vangelo e la sua enciclica Laudato si’ ‘sulla cura della nostra casa comune: l’ambiente’. Nella confezione di libri donata invece al Papa dal presidente Trump è anche contenuto un pezzo di granito proveniente dal Martin Luther King Memorial di Washington, il quale rappresenta la speranza per un domani di pace.
Insieme al Presidente, Papa Francesco ha ricevuto anche la First Lady Melania e la figlia Ivanka, entrame vestite di nero e con il capo coperto, come prevede il protocollo vaticano, secondo il quale, ad esclusione delle regine cattoliche tutte le altre donne ammesse all’incontro con il pontefice devono essere vestite in scuro e con il capo coperto.
Prima di lasciare il Vaticano i Trump hanno visitato la Cappella Sistina e la Basilica di San Pietro, per poi proseguire nei rispettivi impegni, che hanno visto la famiglia dividersi: Melania è andata in visita all’Ospedale Bambin Gesù , Ivanka alla Comunità di Sant’Egidio, mentre il Presidente, accompagnato dal segretario di Stato Rex Tillerson, si è recato al Quirinale per l’incontro con il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.
Dopo il colloquio con il Capo dello Stato, durato circa una cinquantina di minuti, Trump ha fatto ritorno a Villa Taverna, sede dell’ambasciata americana e luogo in cui ha alloggiato durante il breve soggiorno romano, per l’ultimo impegno ufficiale della giornata, ossia l’incontro con il Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni. Si tratta del secondo faccia a faccia dopo quello dello scorso 20 aprile a Washington, che avrà ancora più rilevanza proprio in vista del G7 siciliano di venerdì e sabato prossimi.
Nel primo pomeriggio, il presidente americano lascerà la capitale alla volta di Bruxelles, per poi rientrare in Italia venerdì per il G7 di Taormina.
Ascolta il Radiogiornale di oggi!