Gastòn, il busker di Schio che conquista i giudici di X Factor

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Dopo Leiner Riflessi, Vivien Grillo e Eva Pevarello, l’Alto Vicentino potrebbe esprimere ancora un suo artista a XFactor, il talent show musicale di Sky. Ieri infatti, nella messa in onda dell’ultima serata di selezioni, uno scledense ha incantato Mara Maionchi, Manuela Agnelli, Asia Argento e Fedez: Facundo Gastòn Gordillo, 26enne artista di strada, nato a Buenos Aires (Argentina) ma cresciuto a Schio, dove abita quando non gira l’Italia suonando nelle piazze, da vero busker.

Gastòn per convincere i giudici ha cantato, chitarra in mamo, un suo delicato inedito dal titolo “All Above” e c’è riuscito, tanto da strappare 4 “Si”. “Questa voce delicata e femminile. Mi hai davvero emozionata” ha spiegato alla fine Asia Argento. “Finalmente abbiamo una voce che si distingue! – ha a sua volta esclamato Fedez – Bravo! Avevamo bisogno di uno come te, meno male!”, mentre Mara Maiochi ha parlato di una voce “precisa e intonata, sei un artista molto, molto interessante”. Per Manuel Agnelli, infine, il musicista scledense ha espresso “qualcosa di molto antico, mi ricordi Garfunkel, Neil Young. Sei fresco ma anche vintage, in una maniera positiva e bella”.

La settimana prossima andranno in onda le selezioni del Bootcamp, con la ferrea selezione delle sedie che manterrà in gara solo 20 artisti, che si presenteranno agli Home Visit da cui usciranno i 12 talenti che si scontreranno, fino a dicembre, ai live. Lo spoiler già presente in rete racconta che Gastòn sarà fra quei 20, nella squadra della categorie +25, quest’anno affidata a Fedez. I Bootcamp di XFactor 12 infatti si sono tenuti l’11 e 12 luglio scorso al Mediolanum Forum Assago di Milano, e da quanto si trova in rete Gaston ha passato il turno.

Molto conosciuto a Schio, Gastòn ha iniziato a suonare in strada nell’estate 2017, dopo aver girato l’Europa per un paio d’anni come direttore di tour. Come racconta nella sua biografia, all’inizio ha suonato tutti i giorni per un mese a Londra, decidendo che la musica di strada doveva diventare il suo lavoro. Il suo primo EP, “Twice” è disponibile su Soundcloud. La sua voce – spiega la sua presentazione – è un viaggio calmo e caldo attraverso le emozioni, con canzoni malinconiche influenzate da artisti come Julien Baker, The Paper Kites, Matt Corby, Francis Benjamin Leftwich e The Lumineers. Gli spettacoli di Gastòn sono un mix tra One Republic, Red Hot Chili Peppers. 

Ascolta il Radiogiornale di oggi!