Il drone giocattolo finisce incastrato sugli alberi. I pompieri lo recuperano

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
L'intervento di un'ora fa a Schio

Non si tratta di un intervento salva vita, ma salva sorriso. Pochi minuti fa “bizzarro soccorso” dei vigili del fuoco a Schio, “al Caile” nei pressi di Poleo, i quali si sono presentati con il mezzo di soccorso dotato di autoscala per recuperare un modellino di drone impigliatosi tra i rami di un grosso albero ad alto fusto. Una chiamata sicuramente fuori dall’ordinario, che per analogia ricorda le missioni di recupero di gattini scalatori sulle piante che ha suscitato insieme curiosità e anche un pizzico di apprensione tra i residenti. Giustificate dall’arrivo dei pompieri nel quartiere, subito intenti ad alzare gli occhi al cielo. La ragione del gesto, in altre parole della buona azione, poi è apparsa più chiara vedendo scalpitare nei pressi un giovane ragazzo affetto da disabilità.

Secondo le indiscrezioni poi confermate, i pompieri si sarebbero prodigati per recuperare e restituire al proprietario il suo giocattolo “volante”, un apparecchio radiocomandato di medie dimensioni appena scartato dalla confezione. Era sfuggito improvvisamente al suo controllo, a causa dell’inesperienza nel maneggiare i comandi. La buona azione degli uomini in divisa del corpo VV.F. è stata espletata con successo in una manciata di minuti, ricevendo un grazie commosso e regalando a loro volta, al malcapitato “pilota” a terra, soprattutto un sorriso ritrovato.

Scongiurato il rischio di perdere subito al primo decollo il giocattolo tanto desiderato, il giovane scledense ora dovrà prenderà confidenza in spazi più aperti con il modellino. E potrà soprattutto continuare a divertirsi e magari sognare di volare con la fantasia, come il suo amato drone.

 

Ascolta il Radiogiornale di oggi!