L’auto rubata va in blocco ed esce di strada con ladri a bordo. Mezzo distrutto, coppia in fuga

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Una notizia di cronaca di fatto inedita per le circostanze particolari descritte è stata resa nota ieri dai carabinieri della compagnia di Schio, in seguito a un incidente stradale con un’auto andata distrutta tra le fiamme che nasconde negli antefatti una vicenda “curiosa” e tutta da verificare. E con vittima un automobilista vicentino di 49 anni, con l’unica colpa di aver peccato forse in altruismo.

Con lo spirito di aiutare due persone in difficoltà, credendole con l’auto in panne, la vittima predestinata si è offerto di dare loro un passaggio, venendo invece derubato della sua di vettura. I due malintenzionati, infatti, sono saliti sui sedili alla chetichella partendo subito e lasciando con un palmo di naso il proprietario. Una fuga brevissima, però, perchè grazie al sistema di accensione keyless il piano comandi è andato in blocco, facendo perdere il controllo del mezzo. Purtroppo, per l’automobilista, seriamente danneggiato da un incendio scaturito all’interno e con i due personaggi a fuggire tra i campi a piedi. Questa la versione raccolta dai carabinieri.

I fatti risalgono alle 22 di lunedì sera quando, in territorio di Monte di Malo, un operaio di Isola Vicentina era sulla via di rientro verso casa dopo il turno di lavoro. Fino al momento in cui, in via Castello tra i saliscendi e le curve che caratterizzano la via di comunicazione tra le colline della zona, si è imbattuto in due soggetti – si tratterebbe di due uomini – che hanno richiamato la sua attenzione facendo ampi movimenti con le braccia e chiedendo aiuto. Due sconosciuti, in una zona isolata e con la piena oscurità.

Tempo di scendere dalla Mazda per capire di cosa si trattasse e sarebbe stato gabbato dalla destrezza dei due, saltati a bordo e subito a premere l’acceleratore. Una corsa come sopra accennato che sarebbe durata appena qualche metro, visto che con con la chiave a onde radio in tasca dei pantaloni del proprietario lo sterzo del veicolo è andato in blocco per lo spegnimento dei comandi. Facendo uscire di strada l’auto con a bordo i due ladri – forse feriti in modo lieve – subito sgusciati fuori per darsela a gambe tra collina e campagna. Mentre il veicolo è stato avvolto dalle fiamme dopo il “capitombolo” fuori carreggiata. Evidentemente la coppia di ricercati non era al aggiornata sulle modalità di funzionamento della tecnologia keyless, credendo di poter guidare la vettura con la sola pressione di un pulsante, attivabile però solo con la presenza della chiave nell’arco al massimo di un paio di metri.

Sul posto dopo l’allarme dato dal malcapitato cittadino di Isola Vicentina sono saliti i vigili del fuoco del distaccamento di Schio per spegnere l’incendio che ha devastato la vettura oggetto dei desideri dei due furfanti, e i carabinieri della stazione di Malo per effettuare i rilievi del caso e raccogliere la testimonianza del proprietario. Non sarà facile risalire all’identità dei presunti artefici della “sceneggiata” e della conseguente disavventura, anche perchè dinamiche analoghe non hanno riscontri recenti nel Vicentino. Due le probabili denunce nei confronti dei due ignoti, almeno per ora, in attesa della verifica della versione fornita dalla parte lesa: furto d’auto con destrezza e danneggiamento di bene altrui in seguito ad altro reato.