Seicento euro di multa a quattro mamme e papà, i bimbi giocavano a pallone nel parco

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Seicento euro di multa a quattro genitori, mamme e papà di un piccolo gruppo di bimbi dai 5 agli 8 anni che si erano messi a giocare a pallone in un parco cittadino. E’ successo a Malo nei giorni scorsi, la notizia sta facendo il giro del paese suscitando indignazione.

Il parco è quello di via Maroncelli, una grande area di verde pubblico di mille metri quadrati. Giovedì scorso, pare chiamati da alcuni dirimpettai della zona che si lamentavano della polvere sollevata dal gioco del calcio dei piccoli, i vigili sono usciti a sanzionare i genitori dei bambini che tiravano calci a un pallone nel parchetto. Nell’area in effetti un cartello riporta che giocare a pallone, lì, è vietato. Ma le mamme e papà presenti, che guardavano i figli divertirsi e controllavano da vicino che non finissero per disturbare altre persone, mai si sarebbero aspettati di veder staccare una multa da 150 euro a testa perché (come riporta il verbale) “permettevano che il figlio minore giocasse a calcio all’interno del parco nonostante la segnaletica posta in loco lo vietasse”. Essendo già usciti in precedenza più volte per lo stesso motivo, giovedì scorso gli agenti di polizia locale alla fine hanno effettuato le sanzioni.

In paese e sui social intanto infuriano rabbia e indignazione. C’è chi propone di pagare tutto in monetine da venti centesimi, c’è chi assicura che non pagherà quella multa. C’è anche chi è partito con una raccolta firme. Una cosa è certa: in qualche modo, l’amministrazione del sindaco Paola Lain dovrà intervenire sulla faccenda. Per i residenti essere multati perché i figli di 8 anni tirano calci a un pallone in un parco pubblico sembra veramente una situazione fuori dalla realtà.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!