Sgombero nomadi a Malo. Assessore in prima linea col carro attrezzi

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Ruspa e nomadi sono un connubio ormai radicato nella società italiana e nel linguaggio del ministro degli Interni Matteo Salvini. L’assessore alla Sicurezza del comune di Malo nonché segretario della locale sezione della Lega Nord Moreno Marsetti l’ha parafrasato alla sua maniera: durante lo sgombero di una carovana di nomadi sabato sera si è presentato con il suo carro attrezzi a supporto di vigili e carabinieri. “Solo applicato il regolamento” le sue parole.

Lo scenario è quello già visto tante altre volte. “Sabato sera, proveniente da Marano, è arrivata in zona industriale a Molina una carovana di circa 25 mezzi abitati da nomadi di etnia rom – prosegue Marsetti, che lavora nell’omonima autofficina nella frazione di Molina di Malo – io ho preso su un carro attrezzi della nostra ditta e mi sono recato sul posto, dopo aver ricevuto diverse segnalazioni dalle aziende di fronte alle quali si erano accampati. Ho subito chiamato polizia locale e carabinieri, che ringrazio per la celerità dell’intervento e del supporto, e abbiamo intimato loro che avremmo rimosso i mezzi se non si fossero spostati”.

Il carro attrezzi quindi è servito come deterrente per far spostare in velocità la carovana. “In queste situazioni, dove loro sono 45 e noi eravamo 5-6, bisogna essere decisi – continua Marsetti – gli abbiamo spiegato che, applicando il regolamento comunale sul divieto di campeggio, cosa che loro stavano facendo visto che le scalette delle roulotte erano abbassate e gli stendi abiti erano a lato strada, avremmo rimosso i mezzi seduta stante se non si fossero mossi. Fortunatamente sono partiti in un paio di ore, eccetto 5 mezzi che non erano rimorchiabili e che comunque sono spariti nelle ore successive”.

Uno sgombero lampo dunque, con i nomadi che hanno dovuto ben presto riprendere il loro girovagare.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!