Mostra ai possibili acquirenti la droga e un coltello. 20enne arrestato in Valletta

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
La pistola, la droga, i soldi e il resto del materiale sequestrato
Spaccio in Valletta, non una novità a Schio. Questa volta, però, lo scambio di droga coinvolgerebbe gli studenti, facilitato dalla vicinanza delle scuole. Un’operazione condotta dagli agenti della polizia locale Nordest Vicentino, con tanto di appostamenti e riprese video, ha permesso di stroncare l’attività di spaccio di un 20enne che, oltre alla droga, aveva con sé un coltello e una pistola giocattolo. Il giovane è stato arrestato.
L’operazione è avvenuta ieri, dopo numerose segnalazioni ricevute dal comando della polizia locale circa un’attività di spaccio in Valletta. Così, per controllare cosa stesse succedendo, i vigili sono andati sul posto per un appostamento in abiti borghesi e hanno filmato con una videocamera ad alta risoluzione. Gli agenti hanno notato un giovane che, mentre stava parlando con due ragazzi (di cui uno minorenne), aveva in mano un sacchettino contenente, presumibilmente, marijuana. E dopo pochi istanti ha estratto dalla tasca dei pantaloni un coltello a serramanico, per poi sguainarlo e mostrarlo ai presenti.
A quel punto i vigili in borghese hanno chiesto l’intervento di una pattuglia: il giovane in questione ha consegnato subito il sacchetto, che conteneva  8 grammi di marijuana. Quindi, sempre a richiesta, ha dato agli agenti anche il coltello a serramanico, con una lama da 12 centimetri. Ma non solo: gli uomini della polizia locale, dopo vari tentennamenti del ragazzo, sono riusciti ad aprire il sotto sella del motorino (intestato a suo padre) che era lì vicino, e lì era nascosto un involucro con altri 47 grammi di marijuana. Nello zaino, invece, c’era un sacchetto con quasi 50 grammi di hashish, un bilancino elettronico di precisione, una pistola giocattolo (priva del tappo rosso) e un coltellino multiuso.
Il giovane è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, aggravata dal possesso di armi e dalla prossimità dalle scuole. Si tratta di Riccardo Dalla Costa, 20enne incensurato. E’ stato sottoposto ai domiciliari in attesa del rito direttissimo che si tiene in giornata.
Ascolta il Radiogiornale di oggi!