Compagnia dei carabinieri di Schio, arriva Mattone. Gardin, promosso, va a Vipiteno

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
A sinistra il comandante uscente della compagnia di Schio, maggiore Vincenzo Gardin; a destra quello entrante, capitano Jacopo Mattone

Ha “solo” 29 anni ma ha già sulle spalle una impegnativa esperienza alla guida per tre anni del nucleo operativo e radiomobile di un territorio preda della criminalità come quello di Cerignola, in provincia di Foggia. Jacopo Mattone, il nuovo comandante della compagnia dei carabinieri di Schio, che ha preso il posto del maggiore Vincenzo Gardin, ha preso servizio lunedì mattina. Ieri l’incontro con i media a Vicenza, insieme al comandante provinciale – il colonnello Alberto Santini – e anche quello con l’amministrazione comunale scledense.

Classe 1989, sposato, romano, Mattone ha frequentato l’Accademia di Modena e poi, a 19 anni, la Scuola Militare di Teuliè a Milano (parallela alla storica sede della Nunziatella a Napoli), dove si è laureato in giurisprudenza. Successivamente ha assunto il comando, sempre a Milano, di un plotone della Cio (la Compagnia di Intervento Operativo) del 3° Battaglione “Lombardia”, passando poi a Roma per guidare un plotone del 4° Reggimento dei carabinieri a cavallo. Negli ultimi tre anni, come detto, è stato al comando del nucleo operativo della compagnia di Cerignola. Ora il sui incarico sarà guidare una compagnia  composta da sei stazioni dei carabinieri e guidare quasi un centinaio di militari dell’Arma.

“Sono certo che anche se giovane, data l’esperienza accomulata a Cerignola, il capitano Mattone saprà fare benissimo a Schio perchè ha un background di tutto rispetto” ha affermato il colonnello Santini.

“La prima arma per contrastare la criminalità è il controllo del territorio” ha affermato il neo comandante, anche aumentando le pattuglie in strada. “Una richiesta, quella di essere il più possibile fuori, sul territorio, che è arrivata a tutti noi dall’alto” ha specificato subito il comandante Santini specificando che non riguarda solo Sochio.

Sulla richiesta di un commissariato nella città scledense, avanzata dal sindaco Orsi dopo i recenti fatti di cronaca, Santini non commenta: “Non rispondiamo a questa domanda perchè ha a che fare con la politica, un piano su cui noi non scendiamo perchè non ci compete”. Ha però sottolineato il continuo lavoro di collaborazione con la polizia locale guidata dal comandate Giovanni Scarpellini.

Il comandante provinciale ha sottolinato anche l’importanza del lavoro svolto in cinque anni e mezzo dal comandante uscente, Vincenzo Gardin. Promosso maggiore lo scorso anno, il comandante “uscente” della compagnia di Schio è stato chiamato a comandare la compagnia di Vipiteno (Bolzano), ruolo particolarmente delicato in quanto territorio di frontiera con l’Austria e zona di passaggi migratori di irregolari verso nord. “Gardin – ha affermato Santini – è stato un ufficiale brillantissimo e con una incredibile disponibilità, saprà fare benissimo anche a Vipiteno”.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!