Nove giorni da dedicare alle scoperte: arriva il Festival della Scienza dell’Altovicentino

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Tra le attività proposte c'è anche l'esplorazione del sole

Avvicinare i cittadini alla conoscenza e al sapere scientifico in un’epoca di cambiamenti in cui non sempre il progresso della società va di pari passo con consapevolezza e rispetto per l’ambiente. È questo l’obiettivo della prima edizione del Festival della Scienza dell’Altovicentino che si svolgerà a Schio da sabato al 29 ottobre e che va in continuità con altre iniziative promosse dal Comune di Schio sul tema, organizzato dalla cooperativa Biosphaera con la collaborazione del Gruppo Astrofili Scledensi e il sostegno dei Musei Altovicentino. L’obiettivo a lungo termine, invece, è contribuire all’approfondimento, al confronto e alla crescita culturale di una società che guarda al futuro in un’ottica di innovazione tecnologica e scientifica. Il tutto con una serie di proposte che valorizzino le conoscenze e le capacità territoriali.

“Dopo un’esperienza di ormai dieci anni di lavoro – spiega Michele Ferretto, presidente della Cooperativa Biosphaera – ci siamo detti che era il momento di restituire le nostre competenze in un’iniziativa che coniugasse più valori: ambiente e natura ma anche la scienza pura dei premi Nobel, con un collegamento importante attraverso gli astrofili cittadini. Mostre e musica aiuteranno a rendere questo appuntamento accessibile a tutti, perché ormai quello scientifico è un linguaggio che chiunque deve necessariamente avere nel proprio bagaglio di oggi”.

Tra le iniziative originali che i partecipanti avranno modo di apprezzare, anche una mostra al Lanificio Conte dell’artista Marco Borgarelli dal titolo: “Respira”, per riflettere sulla qualità dell’aria. Ma ci saranno anche un’osservazione solare (domenica alle 11 in piazza Falcone e Borsellino), un piccolo corso di meteorologia (martedì 24 alle 20.30 al Lanificio Conte) e uno spettacolo itinerante con “pillole scientifico circensi” (domenica 29 in centro storico dalle 14.30), oltre a presentazioni di libri e conferenze pubbliche.

“Sono veramente soddisfatto di questa nuova proposta collegata anche alle nostre recenti mostre “Oltre il sogno” e “Oltre l’uomo”, che non hanno avuto soltanto una grande partecipazione di pubblico ma evidenziato realtà locali importanti, che spesso diamo per scontate o non conosciamo affatto – commenta il sindaco Valter Orsi -. Invito tutti, ovviamente anche oltre il nostro perimetro comunale, a partecipare a questo nuovo grande appuntamento che Schio offre”.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!