Rotatoria di Giavenale, via libera da… Vi.Abilità e Comune. Costerà 500 mila euro

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Sindaco e assessore ai lavori pubblici insieme al delegato provinciale per la firma in Municipio a Schio

Accordo sottoscritto tra comune di Schio e Vi.Abilità per la Provincia, ora non resta che chiudere il cerchio e costruire la nuova “rotonda” come punto d’accesso primario per la frazione di Giavenale. Costerà 550 mila euro, con eguale ripartizione tra i due enti, e regalerà sicurezza e scorrevolezza del traffico a cittadini e automobilisti in transito lungo la Strada Maranese, alle porte di Schio. Progetto ultimato, iter burocratico ormai agli sgoccioli, bando di gara in partenza nelle prossime settimane, poi sarà la volta dell’apertura del cantiere indicativamente entro l’estate del 2019.

A beneficiare della nuova opera saranno prima di tutto gli abitanti della frazione Giavenale. Ma anche tanti automobilisti pendolari maranesi e scledensi potranno giovarsi di alcuni vantaggi assicurati. La nuova rotatoria permetterà innanzitutto di dissuadere i “piloti mancati” dal premere troppo sull’acceleratore nel tratto rettilineo, fungendo quindi da dissuasore di velocità. Oltre a consentire ai veicoli in marcia di immettersi sulla carreggiata principale in maggiore sicurezza. Via l’incrocio pericoloso e sì all’opera stradale spartitraffico tanto attesa.

A siglare l’accordo, con stretta di mano a corroborare le firme formali sul protocollo d’intesa, il sindaco scledense Valter Orsi insieme all’assessore Sergio Rossi e il consigliere delegato della provincia Renzo Marangon. Una collaborazione fattiva, come hanno sottolineato i due rappresentanti pubblici, che si concretizzerà in “buoni frutti” alla collettività, grazie al cofinanziamento al 50% pattuito. Tra circa un anno, poi, a lavori ultimati – si prevedono quattro mesi per completare l’opera -, il nuovo “rondò” sarà pronto.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!