Sistemazione di Piazza Statuto, cittadini chiamati a “votare” il progetto preferito

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Piazza Statuto (foto Maurizio Grotto, Flikr Comune Schio)

Gli scledensi avranno a disposizione due fine settimana per votare il progetto di sistemazione di piazza Statuto preferito fra le 88 proposte presentate in Comune a Schio con un avviso di progettazione partecipata. Tutte le proposte saranno in mostra allo Spazio Shed dal 15 al 17 e dal 22 al 24 giugno..

I cittadini attraverso una sorta di “giuria popolare” potranno insomma osservare e valutare da vicino le soluzioni presentate e votare quella preferita attraverso una cartolina. “Le idee presentate sono di estrema varietà” specifica il sindaco Valter Orsi, sorpreso dal numero e dalla qualità dei progetti pervenuti. L’idea della progettazione partecipata era nata per ridare lustro alla piazza più importante di Schio, davanti al Municipio. “Dovrà diventare la piazza di tutti” aveva dichiarato il primo cittadino, precisando che questo doveva essere vero fin dalla sua progettazione. Ecco quindi la “chiamata” alla cittadinanza: tutti avrebbero potuto dire la loro. Negli elaborati presentati – alcuni solo degli schizzi, altri veri e propri elaborati tecnici –  ci sono sogni e visioni che spaziano dalla più classica alla più avveniristica.

Il lavoro della commissione giudicatrice (presieduta da Alessio Basilisco dirigente del Settore Lavori Pubblici, affiancato da Maria Farida Cavedon e Paolo Manza, funzionari comunali oltre alle esperte esterne Antonella Zerbinati e Maria Luisa Filippi Fermar) si è svolto a sua volta valutando proposte anonime e numerate: è durato tre settimane e alla fine ha individuato una graduatoria di dieci proposte, i cui proponenti sono ancora secretati in quanto l’abbinamento tra i progetti e i nomi deve ancora essere fatto.

I progetto erano ovviamente chiamati a rispettare alcune condizioni: inquadrare l’intervento nella cornice degli edifici esistenti; proporre una sistemazione a verde compresa tra il 30% e il 50%  della superficie della piazza; garantire un’illuminazione pubblica di qualità; assicurare l’accesso alle proprietà private e comunali; mantenere i sette posti auto in dotazione al Municipio e alcuni posti per la sosta veloce per le attività che insistono sulla piazza e prevedere aree per il plateatico dei pubblici esercizi; riutilizzare possibilmente gli arredi e i materiali esistenti e prevedere un contenimento degli oneri di manutenzione di aree ed elementi di arredo.

Dopo il parere dei cittadini, sarà il progettista a dover mettere insieme la scelta della giuria popolare con quella della commissione per avanzare una proposta che tenga conto anche del budget a disposizione: l’amministrazione comunale infatti per la riqualificazione di piazza Statuto ha stanziato 100 mila euro. “I progetti pervenuti hanno messo in luce la versatilità della piazza, che si presta a soluzioni molto diverse”, sottolinea l’assessore alle attività produttive Anna Donà.

Al termine della mostra sarà allestita una seconda esposizione con i progetti classificati e il 7 luglio alle 10 presso lo spazio espositivo del Lanificio Conte si conosceranno i nomi dei vincitori e verranno assegnati i seguenti premi, offerti da vari sponsor: tre mila euro al primo classificato, mille al secondo, 500 euro al terzo, mentre dal quarto al decimo classificato sarà consegnato un libro illustrato di Schio. Sarà inoltre premiato anche il progetto più votato dalla giuria popolare.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!