Sos per i gattini abbandonati: sono oltre 200 e necessitano di cure e cibo

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Nel riquadro una cucciolata di gattini rinvenuta nei giorni scorsi. Sullo sfondo il banchetto informativo di Enpa

Solo negli ultimi due mesi sono circa duecento i gattini “altovicentini” raccolti, nutriti e curati da Enpa Thiene-Schio nei 32 comuni del Nord della provincia. Tante nidiate di cuccioli nati con l’avvento della primavera e lasciati soli al loro destino. Per tutta la giornata di sabato (oggi) ci sarà la possibilità di regalare un aiuto ai baby felini che in questo periodo si trovano ad affrontare una vera e propria emergenza, in termini di assistenza sanitaria e di alimenti. Fino alle 19 di stasera appuntamento a Schio, presso il Maxi Zoo di Schio in viale Europa Unita, per una raccolta di cibo per animali e, perchè no, per informarsi nel dettaglio per adottare uno dei tantissimi mici in cerca di casa e d’affetto.

L’iniziativa “Miao 9/6/2018” risponde ad una necessità impellente, visto l’altissimo numero di cuccioli ritrovati ospitati in queste settimane nelle sedi di Enpa nell’Alto Vicentino. Con un impiego di risorse e un esborso ingente per l’associazione che si occupa di tutela e protezione di animali. Da qui l’idea di chiedere una mano, e di offrire “una zampa” in segno di riconoscenza. Una “puntata unica” a Schio, che si ripeterà poi il prossimo 30 giugno allo Zoodom di Thiene.

“Abbiamo tantissimi gattini da curare e allattare – racconta Fabiola Bertoldo di Enpa -, con spese enormi tra l’acquisto del latte, le pappe, gli antibiotici, fermenti lattici e gli altri farmaci necessari per i cuccioli”. Un periodo cruciale, questo, per la loro sopravvivenza, dopo che le mamme gatto hanno evidentemente partorito in massa al termine dei due mesi di gravidanza tra marzo e aprile in gran parte. I ritrovamenti più consistenti nelle aree tra Sarcedo e Breganze.

Come mai così tanti? ” Il motivo principale – continua la volontaria – è la mancata sterilizzazione, nonostante le numerose campagne di sensibilizzazione in questa direzione che Enpa ha sviluppato e proposto, anche a tariffe agevolate. Purtroppo ci sono zone meno ricettive a questi messaggi e la conseguenza diretta è il moltiplicarsi di cucciolate in questa stagione”.

All’interno dei negozi che si alterneranno ad ospitare la sorta di sos lanciato da Enpa, si potranno consegnare i prodotti di varia natura richiesti nell’appello ma anche ricevere informazioni riguardo l’attività dell’ente con sede a Zanè: le adozioni e altre iniziative, la vendita di magliette e gadgets regalo i cui proventi contribuiranno a sostenere la tutela degli animali, come nel caso dei gattini abbandonati.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!