Il “benvenuto” di Thiene a don Giovanni, nuovo parroco del Duomo

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Erano oltre 200 i suoi ex parrocchiani che hanno accompagnato domenica l’ingresso ufficiale di don Giovanni Baldo in Duomo a Thiene. Sono arrivati in pullman da San Leonardo di Borgoricco e da S. Antonio Abate di Piacenza d’Adige, le due parrocchie padovane dove ha prestato servizio fino a pochi giorni fa. Sono stati loro, accompagnati anche dal sindaco di Borgoricco, Giovanna Novello, a segnare commossi il passaggio di testimone fra la vecchia e la nuova comunità di cui don Giovanni è chiamato ad essere la guida spirituale, succedendo così a don Livio Destro, mancato improvvisamente nell’agosto scorso.

I parrocchiani thienesi lo hanno atteso alla scuola materna Ferrarin e da lì lo hanno accompagnato a piedi fino al Duomo, dove sul sagrato c’è stato il saluto dell’amministrazione comunale thienese, per voce del sindaco Giovanni Casarotto, e il ringraziamento della comunità di Borgoricco. Poi la santa messa concelebrata dal Vescovo di Padova, Claudio Cipolla.

“L’avvicendamento alla guida di una parrocchia è sempre momento delicato, è un nuovo inizio accompagnato da sentimenti contrastanti e positivi, fra ciò che si lascia e si è amato e quello che non si conosce ancora e si ama” ha sottolineato il sindaco. “Le assicuriamo la nostra piena collaborazione e le chiediamo solo una cosa: sia un vero pastore e guida per il gregge che le è stato affidato” ha concluso Casarotto. “Io sono al vostro servizio” ha risposto durante la celebrazione don Giovanni, che si è fatto apprezzare fin da subito per l’atteggiamento bonario ma anche per la sua profondità.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!