Sberla alla Covolo, la versione del profugo: “L’ho colpita per sbaglio”

La foto scattata alla stazione di Padova alla persona ritenuta l'aggressore della parlamentare e Silvia Covolo (Foto da Facebook di Silvia Covolo)

“Volevo solo indicare gli orari, ho allargato il braccio e colpito quella signora per sbaglio. Mi son subito scusato”.

A parlare, intervistato dal Corriere del Veneto, è il profugo 22 ghanese accusato di aver dato (a questo punto il condizionale  è d’obbligo) una sberla in stazione a Padova l’altra sera alla neodeputata breganzese della Lega Silvia Covolo, mentre stava rientrando da Roma con i colleghi Germano Racchella e Massimo Bitonci. La Covolo aveva denunciato la cosa sul suo profilo Facebook, pubblicando anche la foto scattata al ragazzo dallo stesso Bitonci.

La neodeputata ha comunque sporto denuncia ai carabinieri.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!