Accordo Bcc San Giorgio-Comune: 5 milioni per finanziare ristrutturazioni e risparmio energetico

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Il direttore di Banca San Giorgio Pilati, il presidente Sandini, il sindaco di Sarcedo Cortese e l'assessore Santorso

Due plafond per complessivi cinque milioni di euro sono da oggi a disposizione dei cittadini di Sarcedo che intendono ristrutturare casa o renderla più efficiente dal punto di vista energetico, attraverso finanziamenti da ottenere a condizioni vantaggiose.

La partnership ha messo attorno a un tavolo il Comune di Sarcedo e la Banca San Giorgio Quinto Valle Agno e i due fondi serviranno per finanziare opere di ristrutturazione e di riqualificazione energetica degli immobili del paese. Il sostegno andrà a privati e famiglie.

L’iniziativa ha preso le mosse dalle richieste espresse da alcuni cittadini e raccolte dal consiglio di amministrazione di Banca San Giorgio Quinto Valle Agno, che ha proposto all’amministrazione comunale sarcedense lo stanziamento dei due plafond dedicati. Sarà possibile aderire all’iniziativa fino al 30 giugno 2018, presentando alla filiale di riferimento l’istanza che sarà valutata dalla banca in relazione al merito creditizio.

“Abbiamo accolto con interesse l’invito a collaborare rivoltoci dai cittadini di Sarcedo e, di conseguenza, dall’amministrazione- commenta il presidente di Banca San Giorgio Giorgio Sandini. E proprio nell’ottica di essere insieme volano per stimolare l’iniziativa privata abbiamo pensato a due formule distinte di finanziamento, che si adattano su misura alle diverse esigenze. Abbiamo valutato questa richiesta di Sarcedo a vantaggio dei propri cittadini come apripista rispetto ad altre simili che potranno arrivarci dal territorio, per essere vicini alle comunità locali, al loro patrimonio architettonico, nella speranza di contribuire a migliorarlo”.

I due fondi stanziati – ciascuno di 2,5 milioni di euro – saranno finalizzati alla concessione di finanziamenti sugli immobili di proprietà di soggetti privati che risiedono a Sarcedo.

Nel caso si scelga la formula del finanziamento chirografario, l’importo massimo concedibile a ciascun privato sarà di 25 mila euro per una durata massima di cinque anni ad un tasso fisso del 2,85%. Nessuna spesa è prevista per l’istruttoria e per l’incasso delle rate.

Per quanto riguarda invece il finanziamento ipotecario, l’importo massimo concedibile sarà di 100 mila euro per una durata massima di vent’anni ad un tasso variabile euribor + spread 0,90 oppure ad un tasso fisso Irs (durata mutuo) + spread 0,90. In questo caso le spese di istruttoria sono calcolate nella misura dello 0,50% dell’importo concesso, mentre nessuna spesa è prevista per l’incasso della rata. Gli interessati possono rivolgersi presso le filiali della Bcc. L’importo concesso potrà coprire fino al 50%del valore dell’immobile.

“E’ una risposta forte per incentivare le famiglie a ristrutturare casa o a riqualificarla dal punto di vista energetico – spiega il sindaco Luca Cortese – e contiamo possa rimettere in moto l’iniziativa privata e contribuire in questo modo a quella valorizzazione del territorio che condividiamo come missione istituzionale. Sarà un bell’aiuto, che ci auguriamo possa essere accolto dai nostri concittadini come un’opportunità. Si tratta di un’iniziativa che va anche nella direzione di evitare consumo di territorio e migliorare l’impatto sull’ambiente delle case e quindi va vista come un’occasione importante anche dal punto di vista ambientale”.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!