Festa dell’Uva, Ginato annuncia “un Testo Unico del vino”

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

“Una normativa di 4000 pagine, 70 passaggi burocratici e circa 100 giorni ‘persi’ in burocrazia per ogni azienda per arrivare dal grappolo al vino. Una pazzia e un peso insostenibile che potranno trovare un svolta grazie al Testo unico del vino che approveremo in Parlamento in autunno. Finalmente ci sarà meno tempo da sprecare per la burocrazia – i passaggi burocratici verranno dimezzati – e più tempo da dedicare al lavoro. Il sostegno al comparto vinicolo passa sicuramente attraverso la difesa della produzione e del Made in Italy, ma anche attraverso questo cambio di passo contro la burocrazia”. Così il deputato del Pd Federico Ginato è intervenuto mercoledì sera, durante il convegno dedicato alle sfide dei giovani viticoltori che ha aperto la Festa dell’uva di Sarcedo. Durante la serata Ginato ha inoltre consegnato il Premio Grappolo d’oro.
“Con le loro esperienze i giovani viticoltori ci hanno raccontato i sacrifici e le difficoltà di questo settore, ma anche le prospettive, le innovazioni e le speranze che portano avanti con il loro lavoro – spiega Ginato -. Attraverso il Testo unico del vino che approveremo nei prossimi mesi il Governo si mette al fianco dei produttori dando ordine al sistema normativo e portando una semplificazione significativa negli obblighi e adempimenti. Si tratta di un testo che nasce da un confronto continuo e con l’apporto diretto delle associazioni di un settore che è eccellenza e modello, come viene testimoniato anche dalle realtà del nostro territorio. Con questo alleggerimento burocratico si darà risposta ad una delle richieste prioritarie fatte dalle aziende”.

Intanto la Festa dell’Uva entra nel vivo con stand, eventi e musica. Domenica è prevista “Una Amatriciana per amatrice”, organizzata dalla Pro Loco di Sarcedo in collaborazione con il Comune: a pranzo presso lo Stand gastronomico allestito presso il Centro giovanile grazie all’aiuto della Protezione Civile per ogni piatto ordinato saranno donati due euro alle popolazioni terremotate.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!