Aveva una serra per la coltivazione di marijuana in casa: arrestato

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Aveva allestito in casa una serra per la coltivazione della marijuana. Ieri pomeriggio Enrico Battilana, 27enne di Cornedo, è stato arrestato dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Valdagno.

I militari avevano già avuto sentore che il giovane fosse coinvolto in vari episodi di cessione di droga ad alcuni consumatori della vallata dell’Agno, così nel pomeriggio di ieri si son messi in osservazione per monitorare i suoi movimenti. Alle 19 è stato visto uscire di casa con fare guardingo, tipico di chi sta verificando la presenza di potenziali pericoli nelle vicinanze. E’ saluto poi a bordo della sua auto, una Toyota Corolla, pronto ad avviare il motore e partire. I militari lo hanno bloccato a bordo e lo hanno perquisito, trovandogli addosso una modica quantità di marijuana.

La successiva perquisizione in casa ha portato alla scoperta di una vera e propria serra con luce artificiale e sistema di irrigazione, dove stavano crescendo, rigogliose, sette piante di marijuana. Altri 500 grammi, già essiccata e pronta per essere pesata e confezionata con un bilancino di precisione e del cellophane, sono stati rinvenuti in una stanza vicina.

Il tutto è stato posto sotto sequestro, compresi 150 euro in contanti, ritenuti il profitto dell’attività illecita. Il 27enne, dopo le attività di rito, è stato accompagnato nella usa abitazione e posto agli arresti domiciliari, come disposto dal pubblico ministero. Stamattina Battilana ha patteggiato la pena di un anno di reclusione e mille euro di multa, con sospensione condizionale della pena.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!