Pregiudicato abruzzese rintracciato nell’Altovicentino. Ha una pena da scontare

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Nel riquadro l'abruzzese arrestato ieri dai carabinieri valdagnesi

Intervento “su commissione” del tribunale di L’Aquila quello portato a termine nel pomeriggio di ieri dai carabinieri della compagnia di Valdagno. Rintracciato nella città laniera, infatti, un pregiudicato originario di Pescara – Davide Ippoliti, di 46 anni – condannato a un anno e otto mesi di reclusione in seguito ad un furto commesso a Chieti nel 2009. Il ricercato è stato posto agli arresti domiciliari dove, salvo nuovo ordine, sconterà la pena resa esecutiva dagli organi di giustizia,

Nei confronti dell’uomo, che “vanta” numerosi precedenti penali in passato, era stato  emesso un ordine di carcerazione immediato nelle ore precedenti. A suo carico vari procedimenti giudiziari, ormai datati, per furto aggravato in un bar di Pescara nel 2013 e furto d’auto nel 2009. Non si conoscono, al momento, le ragioni della presenza del pregiudicato sul territorio Altovicentino.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!