Coppia di giovani padovani recuperati in eliambulanza sul Carega nel giorno di Pasquetta

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Un tratto della ferrata del Vajo Scuro

Missione di soccorso anche sul versante delle Piccole Dolomiti nella giornata di Pasquetta, con eliambulanza a raggiungere sul Carega, e più precisamente nel Gruppo del Fumante, una coppia di giovani padovani che si era attardata di rientro dalla Ferrata del Vaio Scuro.

In particolare difficoltà si trovava ieri nel pomeriggio la ragazza di 26 anni, sorretta per un tratto dal compagno di escursione tra le rocce, bisognosa di cure per una slogatura grave ad una caviglia che non le consentiva di camminare verso valle sulla via del ritorno.

Attorno alle 16.30 di lunedì, quindi, dopo la richiesta di aiuto inoltrata al 118, l’elicottero di Treviso emergenza è stato inviato sulle Piccole Dolomiti, per assistere la coppia che aveva lasciato in mattinata la città di Padova diretta a Recoaro e poi sui monti che sovrastano la Conca di Meraldo vicentino. Secondo la versione raccolta dai due giovani, l’escursionista era scivolata malamente su un tratto di neve ghiacciata, facendo fatica a rialzarsi per il dolore ad una caviglia con il panico a prendere il sopravvento visto il tempo ridotto per far ritorno all’auto in sosta, prima dell’avvento dell’oscurità e il calare delle temperature.

Dopo averli individuati sorvolando la zona in territorio di Recoaro Terme, l’eliambulanza del 118 ha calato il tecnico di elisoccorso con un verricello di 40 metri e in due rotazioni ha recuperato entrambi, per trasportarli all’ospedale di Santorso. Due squadre del Soccorso alpino di Recoaro-Valdagno intanto si trovavano già in zona pronte a intervenire in supporto alle operazioni, dopo aver raggiunto la coppia in difficoltà.