“Tempesta di cervelli” a Palazzo Festari fino a venerdì: 45 studenti sui blocchi di… start-up

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Prevenire la conclamata “fuga di cervelli” futura con l’iniziativa “Tempesta di cervelli” oggi. E’ iniziato oggi a Valdagno, nella sede di Palazzo Festari, un progetto di start-up rivolto ai giovani delle scuole superiori attraverso una serie di laboratori mirati, utili a stimolare proprio le menti degli studenti in un’ottica di creatività e imprenditorialità, magari da condire con un pizzico di coraggio ed entusiasmo per proporsi direttamente sul mercato.

Un percorso tracciato da Confartigianato Vicenza e promosso dai partner Movimento Giovani, Ufficio Scuola e Mandamento di Valdagno, patrocinato dal Comune con la collaborazione inoltre del Contamination Lab di Trento. L’obiettivo dei tre giorni formativi consiste nel fornire strumenti e competenze attingendo all’esperienza acquisita dagli artigianali “tradizionali”, a loro volta aperti alle innovazioni che le nuove generazioni portano in campo.

La struttura prevede un laboratorio didattico di complessive 16 ore che spazierà su vari temi cruciali: dalla pianificazione di un’idea imprenditoriale da proporre alla responsabilità sociale d’impresa, passando per la centralità del lavoro in team e la creazione di un proprio business. Protagonisti di questo step saranno 45 studenti dell’Istituto Tecnico Industriale Marzotto, suddivisi in gruppi e guidati da due team di cinque insegnanti e altrettanti imprenditori in veste di “mentori”.

Prossima tappa a Lonigo per un piano che prevede l’attuazione di almeno veni progetti di start-up, con i giovani studenti pronti sui blocchi dei partenza per poi scattare verso il loro futuro.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!