Dramma sul Grappa: istruttore di deltaplano precipita e muore. Salva l’allieva

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
L'intervento di Treviso Emergenza sul Grappa

E’ precipitato in volo da un’altezza di cento metri, perdendo la vita mentre era intento ad addestrare un’allieva del corso di deltaplano. La tragedia si è consumata nel pomeriggio sul Monte Grappa, poco lontano dal rinomato punto di partenza di Col del Puppolo a Borso del Grappa (Treviso).

La vittima è un pilota istruttore di 52 anni, originario del padovano: è precipitato fra gli alberi col suo deltaplano biposto, poco dopo il decollo, in una zona molto impervia e difficilmente raggiungibile. Dalle prime informazioni, l’allieva e compagna di volo (triestina), avrebbe assistito alla caduta senza poter far nulla e planando quindi tra gli alberi, senza riportare gravi ferite nel fisico. Saranno ora i carabinieri a stabilire le ragioni che hanno provocato la caduta dell’uomo dal mezzo a vela.

Sul posto sono intervenuti gli operatori del Soccorso alpino della Pedemontana del Grappa e il Suem di Crespano, insieme a un elicottero del 118 di Treviso Emergenza. I soccorsi per individuare il corpo e recuperarlo sono andati avanti a lungo e si sono conclusi solo verso le 19,30. La salma è stata imbarellata e recuperata tramite verricello. La donna ferita, invece, è stata trasportata in ospedale a Castelfranco dopo essere stata raggiunta a piedi dagli operatori dell’elisoccorso.