Ancora spaccio in Campo Marzo: un arresto e due denunce per un terzetto di nigeriani

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
I tre diversi tipi di sostanze stupefacenti sequestrati ieri in Campo Marzo

Un gruppetto composto da tre extracomunitari, notati in atteggiamenti sospetti a ridosso del parco di Campo Marzo, è stato avvicinato ieri dai carabinieri del presidio permanente. Addosso a uno di loro sono stati rinvenuti 24 involucri preconfezionati contenenti cocaina ed eroina evidentemente pronti per lo spaccio. Per Ose Okoduwa, giovane nigeriano di soli 20 anni che risulta residente a Verbania, è subito scattato l’arresto dopo le perquisizione. Per i due connazionali, invece, doppia denuncia in stato di libertà.

La vicenda è avvenuta nel pomeriggio di ieri ad alcune decine di metri da piazza Esedra. A intervenire, a supporto dei militari del presidio di Campo Marzo, anche i colleghi dell’Arma di Vicenza, Lonigo e Noventa. Uno degli uomini in divisa aveva notato lo stato di agitazione del gruppetto e che uno di loro aveva gettato a terra un sacchetto alla vista dei carabinieri, di ronda a piedi. Subito rinvenuti 2,1 grammi di cocaina, 1,7 di eroina nelle tasche dell’arrestato e circa 20 grammi di marijuana in quelle dei due denunciati per la detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

Da qui il via alla procedura di controllo e identificazione dei tre, risultati cittadini nigeriani. Insieme al 20enne finito in manette anche un 25 enne domiciliato in provincia di Pavia (S.E. le iniziali) e un 29enne senza fissa dimora (J.I). Per Okoduwa si sono aperti i cancelli della casa circondariale Del Papa di Vicenza, ma tutti e tre sono attesi dal giudice del tribunale berico.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!