Festa dei Oto solidale con i terremotati

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Il Luna Park della Festa degli Oto in sostegno delle vittime del terremoto. Domani a partire dalle 18 all’esedra di Campo Marzo, verso viale Roma, sarà allestito infatti un gazebo solidale dove 1500 biglietti del luna park saranno acquistabili con un’offerta minima di 2 euro che sarà interamente devoluta ai luoghi martoriati dal terremoto.

L’iniziativa, promossa dal Comune di Vicenza, nasce dalla collaborazione tra i gestori del luna park, che hanno offerto gratuitamente i biglietti, e l’Associazione Nazionale Alpini di Vicenza, che cura la raccolta dei fondi.

“Proponiamo questa raccolta fondi grazie alla stretta collaborazione tra più soggetti, alpini, protezione civile e commissione servizi alla popolazione, che ringrazio uno ad uno per aver risposto positivamente all’idea resa possibile con il contributo degli operatori commerciali del luna park – ha dichiarato il consigliere comunale delegato alla promozione e allo sviluppo dell’area di Campo Marzo, Stefano Dal Pra Caputo –. L’intero ricavato sarà destinato interamente alle popolazioni terremotate in difficoltà, nella più totale trasparenza. L’iniziativa vuole essere un piccolo grande contributo per dare una mano a chi ora è in difficoltà.”

“Si tratta di un bel gesto di generosità da parte dei gestori del luna park, degli alpini e della protezione civile – ha affermato l’assessore alla semplificazione e innovazione Filippo Zanetti -. Ringrazio in anticipo tutti coloro che vorranno partecipare acquistando i biglietti solidali”.

“Come commissione servizi alla popolazione ci siamo subito attivati con la protezione civile per valutare possibili azioni da condividere – ha aggiunto il consigliere comunale Raffaele Colombara, presidente della commissione servizi alla popolazione – . Ben venga, quindi, questa iniziativa che vede la collaborazione del consigliere delegato Dal Pra Caputo e degli alpini e che, anche un in un momento di festa, permette ai vicentini di essere concretamente vicini alle popolazioni colpite dal sisma”.

I biglietti, massimo 5 a persona, verranno estratti da un’urna e in ciascuno sarà indicata la giostra a cui si potrà accedere “a sorpresa”. I biglietti potranno essere utilizzati fino all’ultimo giorno del luna park, giovedì 15 settembre.

Il ricavato andrà ad aggiungersi alla quota nazionale già stanziata, attraverso progetti strutturati e nella totale trasparenza, dall’Ana, come già avvenuto in passato per  l’Emilia Romagna.

Il luna park è aperto dalle 16 alle 24 dal lunedì al giovedì e dalle 15 all’1 di notte il venerdì e il sabato; la domenica, invece, dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 24. Giovedì 8 settembre il luna park sarà aperto dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 all’1 di notte. È presente anche uno stand gastronomico di circa 200 metri.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!