Hockey inline, i Diavoli infiammano la finale scudetto: vittoria e serie sul pari

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Il prepartita (foto da pagina ufficiale Diavoli)

Chi si aspettava i Diavoli Vicenza inceneriti dall’ira dei pluricampioni del Milano Quanta ha già dovuto ricredersi. Dopo la batosta di gara1 in terra lombarda giunge puntuale la reazione dell’armata – di stecche – biancorossa, che al Palaferrarin compie l’impresa di regolare per 6-3 i campioni in carica, impattando quindi sull’1-1 la serie scudetto dopo le vittorie casalinghe di entrambi i club aspiranti al titolo 2017/2018, già pronti a tornare in pista domani sera nuovamente sulla pista milanese. Mc Control Diavoli Vicenza tutt’altro che all’inferno, quindi, e che brama di a sferrare un altro colpo di coda dopo aver sfruttato il proverbiale “fattore campo”, con spalti gremiti.

YEEEE👊🏻💪🏻👊🏻💪🏻Grande vittoria dei nostri GUERRIERI che battono in Gara 2 il Milano per 6-3! Super DIAVOLI! #goboys #forzaDiavoli #avanticosì #vittoria

Pubblicato da Diavoli Vicenza ASD su Mercoledì 23 maggio 2018

Ad una sconfitta nettissima per 9-1 nel primo round è dunque seguita una reazione poderosa degli uomini di coach Luca Roffo, avanti subito per 2-0 a capaci di amministrare con piglio e puntiglio il margine, galvanizzando un super Alberti tra i paletti e colpendo di rimessa con le proprie armi affilate. Alle zampate di Zerdin e Pozzan segue così il tris di Rosseto che vale il 3-0 dell’intervallo. Nella ripresa si alzano i toni agonistici ma la diga regge e lo sloveno Loncar piazza in rete il poker. Alla lunga, però, si sprigiona qualche falla che rimette in discussione il destino della replica. I milanesi risalgono sino al 3-4 e rischiano il tutto per tutto con l’uomo di movimento in più, ma la porta lasciata sguarnita viene infilata a puntino da Simsic e Sotlar, gli altri due rinforzi internazionali dalla Slovenia che pongono anche i loro sigilli personale.

“Le premesse per una serata memorabile mercoledì c’erano tutte: partita importantissima, non capita spesso di giocare la finale, e il nostro pattinodromo riempito di tifosi pronti a darci quella spinta in più!  – così ha commentato la gara Filippo Pozzan, attaccante dei biancorossi, alla sua terza finale con la maglia dei Diavoli – E noi ci siamo fatti trovare pronti: c’eravamo tutti e forse, per la prima volta, abbiamo dimostrato il nostro vero valore e quello spirito di sacrificio che è sempre stato tipico dei Diavoli. Ognuno ha dato tutto quello che aveva e qualcosa in più, come si deve fare in queste occasioni”.

Domani sera alle 20 gara3 ancora Rinoceronti contro Diavoli (vedi i rispettivi loghi), qualsiasi sarà l’esito del terzo atto mercoledì sera della prossima settimana, a Vicenza sul pattinodromo “culla” dei Diavoli, una delle due compagini dell’inline avrà a disposizione un match-point scudetto, assegnato con la formula delle tre su cinque.