Individuata la coppia delle rapine agli anziani col Rolex: uno arrestato, laltra ricercata

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

L’hanno soprannominata “la banda dei Rolex”: colpivano in particolare persone anziane con al polso orologi di valore. La squadra mobile della questura di Vicenza però è riuscita ad arrestarli. Si tratta di una coppia di romeni di etnia rom e senza dimora: Manuela Schian di 25 anni e Cristian Schian di 24. Due i colpi che avrebbero messo a segno a Vicenza secondo quanto ricostruito dagli agenti della squadra mobile guidati da Davide Corazzini. Le rapine avvenivano in pieno giorno e la coppia non lesinava di usare la violenza pur di impossessarsi dell’oggetto di valore.

Lo stratagemma era sempre lo stesso: la ragazza, incinta al tempo dei fatti, chiedeva l’ora al passante e intanto appurava il valore dell’orologio, cercando di sfilarlo mentre il compagno aspettava in auto, pronto ad intervenire se ce n’era bisogno. Il primo caso è avvenuto in contra’ Pedemuro San Biagio a metà marzo dell’anno scorso, vittima un anziano che era stato anche picchiato e strattonato (bottino: un orologio del valore di 12-15 mila euro). La coppia era poi scappata a bordo di una Bmw grigia. Pochi giorni dopo, il 1° aprile, era toccato ad una donna settantenne, fermata in un parcheggio privato.

Per individuarli la squadra mobile vicentina si è interfacciata con i colleghi di altre città, riuscendo ad individuarli come responsabili di colpi anche in provincia di Rovigo e Padova. Venerdì scorso il giovane è stato infine arrestato mentre cenava in un locale a Verona. La donna, che ha un figlio piccolo, è invece ricercata. I due devono rispondere dei reati di rapina pluriaggravata e di furto con destrezza.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!