“Insulto alla memoria di Aretha Franklin”: Cheryl Porter massacra Giusy Ferreri

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

“Come massacrare le canzoni di Aretha Franklin“. Potrebbe essere questo il titolo della performance che la sera del 16 agosto, al DeeJay On Stage di Riccione, Giusy Ferreri, Boomdabash e Street Clerks hanno tenuto per onorare il mito della canzone afroamericana, morto recentemente. Così almeno pensa Cheryl Porter, cantante spiritual e soul con forte radici nel vicentino, dove ha vissuto per anni (ora vive a Roma) e che si è sfogata con un video su Facebook dove ha a sua volta massacrato l’esibizione della Ferreri.

https://www.facebook.com/VocalCoaching.it/videos/2093797920831850/

 

“Il più grande insulto alla memoria di Aretha Franklin. La Regina del Soul merita più di questo. Vergogna! Questa è una mancanza di rispetto per la musica, è da tempo che non mi arrabbio così” ha affermato la Porter, cantante solista concertista, performer, vocal coach e insegnante. E in effetti, a sentire come – fogli in mano – la Ferreri ha cantato, è difficile darle torto.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!