La contemporaneità di Palladio nel docufilm “I Palazzi del potere”: le prime immagini dal backstage (VIDEO)

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Riprese a Villa Pojana per il docufilm su Palladio di Magnitudo Film (foto Facebook Magnitudofilm)

Luci che si accendono e portoni che si aprono per far entrare le telecamere di Magnitudo Film all’interno dei gioielli architettonici firmati da Andrea Palladio. In attesa di vedere per intero “I palazzi del Potere – Palladio l’architetto del mondo”, un breve video racconta qualche momento del backstage del progetto della casa di produzione che ha portato al grande successo i docufilm “Musei Vaticani”, “Firenze-Uffizi”, “Basiliche Papali” e “Raffaello-il principe delle arti” co-prodotti con Sky, distribuiti in oltre 60 Paesi nel mondo.

Magnitudo film sta lavorando alla pellicola che in 90 minuti racconta Palladio e le sue opere da un punto di vista particolare. “I Palazzi del Potere – Palladio, l’architetto del mondo”, infatti, segue il viaggio di un professore cosmopolita dell’Université Libre di Bruxelles, Gregorio Carboni Maestri, impegnato a dimostrare ai suoi studenti del corso di architettura, l’importanza e la contemporaneità di Andrea di Pietro della Gondola detto Palladio. Nel suo viaggio il professore consulterà il suo guru e noto storico dell’architettura Kenneth Frampton e Peter Eisenman, influente docente degli studenti di Yale, ma anche il famoso architetto francese Jean Louis Cohen e il filosofo Massimo Cacciari. Insieme a loro Carboni Maestri attraverserà i luoghi del potere istituzionale e finanziario riflettendo sulla modernità di Palladio e su quanto e come abbia influenzato l’evoluzione delle città e della società contemporanea.

Regista e autore del soggetto è Giacomo Gatti che dal 2006 collabora stabilmente con Ermanno Olmi e ha diretto per Sky il docu-film “Michelangelo, il cuore e la pietra”. Direttore della fotografia è Marco Sgorbati, mentre Elia Gonella firma la sceneggiatura. La realizzazione di “I Palazzi del Potere- Palladio, l’architetto del Mondo” è sostenuta da Regione del Veneto – Veneto Film Commission e Lombardia Film Commission; le riprese saranno effettuate in Veneto, Lombardia, Lazio e Stati Uniti, con Vicenza al centro dato che l’architetto ha lasciato la sua impronta geniale in tutta la provincia.

“Con il suo stile inconfondibile, adottato da poteri e istituzioni di tutto il mondo, Andrea Palladio è un punto di riferimento della cultura e icona dello stile italiano – ricorda Francesco Invernizzi, fondatore e amministratore delegato di Magnitudo film -. Mi è sembrato naturale dedicargli un film, un’opera che raccontando la contemporaneità dei suoi progetti colmi il vuoto cinematografico di colui che potrebbe essere definito la prima archistar della storia”.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!