Maxi-fusione fra dieci Comuni vicentini, cittadini al voto il 16 dicembre

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
I cittadini di dieci Comuni sono chiamati a votare per le fusioni

Ieri il Consiglio Provinciale ha dato l’assenso alle fusioni che porteranno a tre nuovi municipi: vogliono unirsi Conco e Lusiana, poi Longare, Castegnero e Nanto, infine Cismon del Grappa, Valstagna, San Nazario, Campolongo sul Brenta e Solagna.

Il voto in Provincia è stato dato all’unanimità, 14 sì su 14 consiglieri presenti (assenti giustificati i Consiglieri Delegati Francesco Enrico Gonzo e Luca Restello). L’assenso si aggiunge a quello già dato dalla Regione Veneto. Tre le nuove denominazioni previste: Lusiana Conco, Pieve dei Berici per le realtà del Basso Vicentino, e poi Valbrenta per la maxifusione nel Bassanese.

L’ultimo passaggio ora è in programma il 16 dicembre prossimo quando saranno i cittadini di ogni Comune interessato a recarsi alle urna per ratificare (o respingere) la proposta. E si voterà, nella stessa data, anche per Colbregonza (Carré e Chiuppano) e Colceresa (Mason Vicentino e Molvena). In caso di vittoria del fronte del “sì”, i nuovi municipi potrebbero aggiungersi ai già esistenti Barbarano Mossano e Val Liona, sebbene la sorprendente vittoria dei “no” nel referendum per unire Tonezza del Cimone ed Arsiero, qualche mese fa, lasci un margine di incertezza sull’esito della consultazione popolare.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!