La regina delle vicentine del futsal rimane senza… re. Si dimette il tecnico Stefani

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Cristian Stefani durante una partita al Palatezze (foto Dotsports)

Real Arzignano il suo grande amore, portato fin sull’altare della serie A1. Ma anche i migliori matrimoni a volte s’interrompono. Si è chiusa ieri la favola sportiva sotto il Grifo di Cristian Stefani, partito come allenatore di provincia fino a raggiungere l’olimpo del calcio a 5 italiano con la “sua” Arzignano, presa per mano da principessa e trasformata in regina. Un quintetto biancorosso riportato in alto in cinque anni, che ha scalato le categorie, con apice il derby di finale playoff  di serie A2 – con il Carrè Chiuppano – vinto la scorsa stagione. E, quindi, la promozione tra le gran signore del futsal in ballo per lo scudetto tricolore.

A rendere ufficiale una notizia che circolava negli ambienti già da qualche ora, una nota ufficiale. “La società Real Futsal Arzignano comunica che in data odierna l’allenatore della prima squadra Cirstian Stefani ha rassegnato le proprie dimissioni dall’incarico di tecnico.
La società tutta lo ringrazia per l’ottimo lavoro svolto in questi anni di matrimonio sportivo e augura le migliori fortune professionali”. Dopo le prime sette partite in serie A1, capitan Marcio e compagni navigano al penultimo posto in compagnia del Lynx Latina, con una vittoria, un pareggio e cinque sconfitte.

Grazie Real Futsal Arzignano la nostra rimane una bellissima stori-A“. Così, pochi minuti fa, attraverso il profilo social, l’allenatore (43 anni) salito più in alto fra i colleghi vicentini saluta e chiude la sua lunga avventura biancorossa. Non a caso, lo scorso giugno, fu premiato da Calciovicentino e Sportvicentino con la panchina d’oro assoluta per il calcio a 5 in villa Cordellina.

Si chiude così un’era del club del Palatezze, società storica con due scudetti in bacheca e un seguito appassionato non solo proveniente dall’Ovest Vicentino ma da tutta la provincia, rinverdendo i fasti del passato proprio sotto la gestione del giovane tecnico di Montecchio Maggiore. La rinuncia alla pnachina di Stefani è giunta alla vigilia del match di Coppa Divisione (poi perso 4-3) in casa del Petrarca Padova. Squadra affidata al preparatore dei portieri Nogara nell’occasione, mentre a subentrare nel ruolo da oggi sarà l’allenatore in seconda Marco Boschetto, in attesa di decisioni definitive dei dirigenti vicentini.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!