Consorzio Medio Chiampo, quasi 5 milioni da investire nel 2020 in opere idriche

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Un nuovo e unico polo direzionale, l’implementazione di nuove grandi vasche all’interno dell’impianto di depurazione di Montebello e una serie di opere di servizi idrici e fognari per un ammontare complessivo di 4 milioni e 850 mila euro. L’assemblea dei soci di Medio Chiampo spa ha deliberato ieri sera il maxi investimento programmato per l’anno 2020, destinati a migliorare il servizio alla popolazione dei tre comuni vicentini di Montebello, Zermeghedo e Gambellara.

Interventi pianificati che necessitavano della ratifica da parte dell’organo di gestione del consorzio, con la novità della prossima unificazione degli uffici in località Fracanzana, nel tratto di territorio tra Lonigo e Montebello. Inoltre, è stato avviata la procedura per l’ottenimento del “Via”, vale a dire la Valutazione di Impatto Ambientale, da parte della Regione Veneto per realizzare nuove vasche “extralarge” di capienza 7 mila metri cubi ciascuna, per garantire miglior efficienza dell’impianto. Previsti anche lavori di ampliamento e ristrutturazione dei locali adibiti a magazzino e officina.

Tra i capitoli di spesa, una parte importante sarà destinata all’acquisto della quarta linea di
essicazione dei fanghi per un continuo miglioramento del processo. Inoltre si evidenziano i lavori sulla rete fognaria in località Signolo a Montebello, mentre a Zermeghedo sono in programma i rifacimenti della linea meteorica e idrica in via Vittorio Veneto e in via Segala, nel tratto d’ingresso al paese. A questi si aggiungono nel “carnet” di cantieri 2020: la nuova condotta idrica di Agugliana e la centrale di sollevamento in via Lungochiampo. Un’opera, questa, che dovrebbe contribuire in maniera significativa a eliminare gli odori delle acque di lavorazione del settore della concia grazie alla totale copertura delle vasche.

“Il programma degli investimenti – dichiara il presidente Giuseppe Castaman – è un
segno positivo della capacità della società di finanziare opere importanti e di portare avanti
la propria progettualità, oltre al costante potenziamento delle reti acquedottistiche e
fognarie che rappresenta un aspetto centrale della nostra mission. L’impegno per offrire il miglior servizio e la miglior qualità dell’acqua ha portato all’installazione a Zermeghedo di un sistema di filtri che, pur in assenza di criticità, tutelerà le acque potabili da tutti gli eventuali inquinanti. Intervento analoghi sono previsti anche per Montebello e Gambellara”.