Tenta di vendere la “maria”, ma il cliente è un finanziere: arrestato

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
La mariijuana sequestrata dalla Guardia di finanza e, nel riquadro, Sakibu Issah, arrestato per spaccio

A finire in manette, ieri sera ad Alte di Montecchio Maggiore, è stato un 46enne ghanese, Issah Sakibu. L’uomo aveva 23 grammi di marijuana in palline, pronte alla vendita.

In serata i finanzieri della Tenenza di Arzignano stavano conducendo un servizio di repressione dello spaccio di droga in borghese, nell’area del centro commerciale di Alte. I militari ad un certo punto hanno notato un andirivieni di giovani piuttosto sospetto, così hanno deciso di avvicinarsi. Uno spacciatore li ha visti e ha pensato che fossero dei potenziali clienti: Sakibu si è avvicinato a un finanziere e gli ha proposto l’acquisto di marijuana. Dai pantaloni ha estratto un sacchetto gonfio, estraendo qualche grammo di stupefacente.

A quel punto i militari si sono dichiarati come tali, e gli hanno intimato di dar loro tutta la droga. Sakibu, sorpreso, sulle prime non voleva saperne. Con i finanzieri ha fatto resistenza, cercando di divincolarsi e scappare, tentando anche di ferire i due militari: questi però sono riusciti comunque ad ammanettarlo. Nel sacchetto c’erano 23 grammi di droga in tutto, già divisa in dosi.

L’uomo, che ha vari precedenti, è stato arrestato per detenzione e spaccio oltre che per resistenza a pubblico ufficiale. L’arresto è stato convalidato e oggi Sakibu è stato processato con rito direttissimo: la pena – non sospesa – comminata è di di 6 mesi di reclusione, da scontare una volta che la sentenza diverrà definitiva.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!