Sversamento di acque di concia in roggia, interviene l’Arpav

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Si rompe una condotta e i reflui di conceria finisco nella roggia di Arzignano. La segnalazione è arrivata all’Arpav venerdì scorso da parte del personale tecnico di Acque del Chiampo: nel canale vicino al depuratore consortile erano presenti infatti reflui di probabile origine conciaria.

I tecnici del Dipartimento Arpav di Vicenza si sono quindi recati sul posto per le verifiche del caso. Lo sversamento nella roggia aveva origine dalle condotte della fognatura delle acque meteoriche della zona industriale di Arzignano. Ulteriori controlli, effettuati con l’ausilio di telecamere in collaborazione con i tecnici di Acque del Chiampo, hanno individuato in una conceria della zona l’origine del fenomeno, provocato dalla rottura di una condotta interna.

Sono state quindi eseguite le attività necessarie per bloccare lo scarico e bonificare i condotti fognari. Il tecnici di Arpav si sono recati sul posto anche la mattina successiva per verificare la situazione e controllare le opere di messa in sicurezza del sito. Alcuni campioni dei reflui sono stati consegnati ai laboratori Arpav di Verona per le analisi.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!