Cessato allarme in Altopiano per un escursionista scomparso. Si era smarrito

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Le squadre del soccorso alpino di Asiago sono state allertate durante la serata di ieri, dopo la scomparsa di un escursionista 52enne. L’uomo, che vive sull’Altopiano, aveva intrapreso una passeggiata in solitaria partendo da Gallio e senza portare con sè un telefono, uscendo da un’abitazione che lo ospita a mezzogiorno e senza più dare alcuna notizia ai familiari. Alle 20 l’allarme lanciato dal fratello dello scomparso, con i soccorritori del Cnsas diretti verso Monte Longar, Cima Valebella e Cima Ekar, i luoghi più frequentati dal signore residente ad Asiago, un habituèe delle camminate in montagna.

Le ricerche si sono interrotte poco più di un’ora dopo. Lo scomparso è stato ritrovato dagli stessi parenti che si erano mobilitati autonomamente in un’altra zona dell’Altopiano mentre rientrava a piedi verso il luogo di pernottamento, infreddolito ma in sostanziali buone condizioni di salute. Avrebbe smarrito la via del ritorno dopo una lunga camminata, perdendo il senso dell’orientamento tra i boschi e i sentieri montani.