Forza Italia: “Centrodestra unito per battere Casarotto”

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Jimmy Greselin, coordinatore Forza Italia dell'Alto Vicentino

Il referendum sulla riforma costituzionale e le alleanze nel centrodestra in vista delle elezioni per il consiglio provinciale e per il Comune di Thiene: sono gli scenari che vedono impegnato in questo momento il coordinamento dell’Alto Vicentino di Forza Italia, coordinato da Jimmy Greselin.

Al comitato per il No al referendum hanno aderito, tra gli altri, il consigliere comunale di Carrè Mario Fabrello, Elena Brunello di Sarcedo e il consigliere comunale di Thiene Dino Zerbo. Nei prossimi fine settimana Forza Italia sarà presente con gazebo per illustrare i motivi del No alla riforma.

Quanti alle elezioni in arrivo, il coordinatore dei Forzisti dell’Alto Vicentino sta effettuando colloqui con altre forze politiche per la costituzione di una lista provinciale alternativa a quella di Achille Variati.

“L’auspicio – afferma – è che il centrodestra nel nostro territorio mantenga la volontà di presentarsi unito alle prossime scadenze elettorali. Il Veneto e la provincia di Vicenza storicamente ci vedono alleati con i nostri partner, credo che il desiderio di lavorare per rispondere al malessere crescente del nostro territorio sia prioritario rispetto alla visibilità ed alle percentuali di un singolo partito”.

Una linea che Greselin dice di percorre anche per quel che riguarda le elezioni comunali a Thiene la prossima primavera. “Stiamo già lavorando – spiega – per una lista di Forza Italia con l’individuazione di figure di riferimento in città, ma una delle condizioni necessarie per vincere sarà indubbiamente l’unità delle forze di centro destra. Forza Italia ha pagato lo scotto di rappresentanti che hanno abbandonato la nave in momenti difficili senza nemmeno avvertire i passeggeri, e questo ci ha penalizzato oltre il dovuto in termini di rappresentanza. La mia presenza, credo e spero sia una garanzia”.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!