Da gennaio i vini e prodotti del territorio vanno in tour

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

I Consorzi di Tutela dei vini vicentini presentano nel 2017 una serie di serate per raccontare vini e prodotti del territorio: il primo progetto che mette in comunicazione prodotti e categorie dell’enogastronomia vicentina.

Un lavoro di squadra che prende il nome di  Autoctono Wine & Food Tour 2017: un calendario di 15 serate, in programma da gennaio a maggio 2017 in selezionati locali della provincia berica, per raccontare i vini delle quattro denominazioni enologiche vicentine in abbinamento a quelle gastronomiche.

Protagonisti sono i Consorzi di Tutela dei vini della Provincia di Vicenza (Breganze, Colli Berici e Vicenza, Durello, Gambellara) con la partecipazione dei Consorzi di Tutela del Formaggio Asiago, dell’Asparago di Bassano Dop, della Ciliegia di Marostica Igp, il contributo della Camera di Commercio di Vicenza e il coinvolgimento delle associazioni di categoria ApIndustria, Confartigianato, Confcommercio e F.I.P.E.

Il pimo appuntamento sarà venerdì 13 gennaio 2017 alle 18 allo Snack Bar di Montecchio Maggiore.

Autoctono Wine & Food Tour 2017 è il primo progetto trasversale che mette in comunicazione i diversi settori dell’enogastronomia vicentina. Formula scelta per le quindici serate è quella dell’aperitivo – dalle 18 alle 21 circa – quando i partecipanti potranno degustare i vini, assaggiare i prodotti tipici, ascoltare il racconto dei produttori presenti. Quattro denominazioni che raccontano un territorio esteso e variegato: nella zona Breganze Doc la voce più forte è quella del vino Vespaiolo nelle versioni fermo, spumante e passito (Torcolato); dai Colli Berici, terra vocata per la produzione di vini rossi, un nome su tutti è l’autoctono Tai Rosso; Gambellara è invece terra di bianchi con l’uva Garganega che diventa Gambellara Classico, Spumante, Vin Santo e Recioto di Gambellara; tra Vicenza e Verona l’autoctona Durella è alla base degli spumanti Lessini Durello Doc.

Non ci sarà però solo il vino: durante le serate gli abbinamenti saranno con la gastronomia tipica vicentina. In particolare l’Asiago, sia fresco che stagionato nelle tre versioni (mezzano, vecchio e stravecchio); l’Asparago di Bassano certificato Dop che si riconosce dal colore rigorosamente bianco; la Ciliegia di Marostica frutto rotondo, rosso, con una polpa molto soda.

Tanti i locali coinvolti: Snack bar di Montecchio Maggiore; Wine Enoteca di Lonigo; Osteria da Mirella di Tezze sul Brenta; Bar ristorantino La Rua di Vicenza; La Vaca Mora Café di Barbarano Vicentino; Osteria alla Botti di Vicenza; Garibaldi Cafè di Lonigo; La Bottega da Claudio – ombre e cicheti di Vicenza; Enoteca da Cesare di Nanto; Enoteca La Caneveta di Barbarano Vicentino; Osteria Madonnetta di Marostica; Trattoria Palmerino di Sandrigo; Pulierin Enotavola di San Michele di Bassano del Grappa; Caffè Carducci di Thiene; Bar Mazzini di Breganze.
Per informazioni Autoctono Wine & Food Tour 2017 ha una pagina facebook , che verrà aggiornata con tutti i dettagli delle serate.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!