Giornata contro la violenza sulle donne: tutto il vicentino mobilitato

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
L'iniziativa "postococcupato", per ricordare le donne che avevano una vita, occupavano un posto, e ora non ci sono più.

In ambito vicentino sono tantissime le iniziative in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne: l’intera provincia si è mobilitata. Dalle panchine rosse disposte a Sarcedo al camper adattato a centro informativo della Polizia di Stato presente a Bassano del Grappa, passando per la marcia silenziosa che partirà alle 15.30 da Campo Marzo nel centro del capoluogo, per poi concludersi in piazza Biade con una performance teatrale.

In città previsto anche un concerto di beneficenza domani intitolato “In-canto contro la violenza”, alle 16 nella chiesa di S. Carlo di Villaggio del Sole e una serie di mostre sul tema: “Inviolabili” a Palazzo S. Giacomo, “Un Mondo Accanto” alla Circoscrizione 6, “In Your Shoes” al Caffè Galla Caffè, “Le Nuove Afroditi” al Museo Naturalistico Archeologico.

In provincia tante idee simboliche e concrete per sensibilizzare: a Schio le “scarpe rosse” allestite in piazza A. Rossi, le vetrine tematiche in biblioteca e la messa al Santuario di suor Bakhita, pure lei vittima di soprusi nel corso della giovinezza. Anche qui una marcia definita “pacifica ma arrabbiata” per il centro con passaggio a Palazzo Fogazzaro.

Così come a Marano Vicentino, dove i partecipanti sono invitati ad indossare un indumento di colore rosso, partendo dalle scuole elementari per arrivare nella piazza centrale del paese dove saranno letti i nomi delle vittime recenti della violenza di genere.

A Thiene, infine, di fortissimo impatto simbolico l’immagine del “Posto Occupato”, sedie vuote che saranno allestite negli esercizi commerciali e nei locali a ricordo delle donne non possono più occuparle.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!