“Non toccate gli uccellini che saltano fuori dai nidi”. Parola di veterinario

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Quante volte capita in questo periodo di vedere piccoli uccelli di tutte le specie possibili saltati fuori dal loro nido, e cercare di aiutarli in qualche maniera? Molte sicuramente. Ma questi gesti “spontanei” e sicuramente pieni di buone intenzioni spesso sono dannose per i piccoli che si intende salvare.

Lo conferma la dà Massimo Nicolussi, veterinario che opera a Schio. “I genitori degli uccelli continuano a cercare i loro piccoli uccelletti se saltano fuori dai nidi – dice Nicolussi – coi loro richiami cercano di rintracciarli anche se sono nascosti tra i cespugli. In qualche giorno i piccoli impareranno comunque a volare, è quindi meglio lasciarli dove sono e raccoglierli solo se feriti o debilitati”.

“Se li alleviamo noi – prosegue Nicolussi – anche se in un secondo tempo li rilasciamo difficilmente sopravviveranno in natura. In definitiva raccogliendoli è come se facessimo un atto di predazione. Anche la presenza nelle vicinanze del gatto di casa, possibile pericolo, non è un buon motivo per fare ciò: semmai spostiamo l’uccelletto sotto un cespuglio di un giardino attiguo; in pochi giorni imparerà a volare.Nel suo ambiente naturale, a casa sua”.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!